Slippage: come ottenere il prezzo migliore

Slippage: come ottenere il prezzo migliore


08 Mag 2020

Reading time: 9 min

In finanza, nel Forex come sul mercato azionario, è molto facile incontrare il termine slippage. Dato che lo slippage può portare sia a perdite sia a profitti, è fondamentale sapere di cosa di tratta e imparare a evitarne gli effetti negativi.

Slippage: definizione

La nozione di slippage è semplice: è la differenza tra il prezzo a cui si intende entrare o uscire dal mercato e il prezzo a cui il trade viene effettivamente eseguito. Tale differenza può essere positiva o negativa.

Lo slippage negativo si verifica quando l'esecuzione del trade avviene a un prezzo svantaggioso per il trader. Mentre lo slippage positivo si riscontra quando il prezzo a cui si apre o si chiude la posizione è migliore di quello auspicato. Il primo fattore che generalmente determina lo slippage è la velocità di esecuzione. Qualsiasi ritardo tra l'immissione dell'ordine e la sua esecuzione può portare a uno slittamento del prezzo. Inoltre lo slippage può verificarsi quando si mantiene una posizione aperta overnight o nel fine settimana, cioè quando il mercato è chiuso, o quando un evento inaspettato causa un elevato cambiamento di prezzo.

Lo slippage è la differenza tra il prezzo atteso e il prezzo di esecuzione effettivo del trade.

Non bisogna confondere lo slippage con lo spread. Infatti lo spread rappresenta la differenza tra il prezzo denaro (acquisto, “bid”) e lettera (vendita, “ask”), e viene applicato a tutte le posizioni in apertura. In poche parole, lo spread è la commissione da pagare al broker Forex per aprire la posizione. Lo spread può essere calcolato in maniera precisa prima dell'ordine, ed è possibile scegliere gli strumenti con lo spread meno elevato. Nello slippage, al contrario, è impossibile sia stimarne il costo a priori sia prevedere quando si verificherà. Nonostante questo, vogliamo comunque condividere qualche trucco per provare a prevederlo.

Perché esiste lo slippage

Proviamo a capire quali solo le cause dello slippage; così potremo ideare una strategia robusta su come evitarlo.

Volatilità alta

Il primo fattore scatenante lo slippage è un'elevata volatilità. La volatilità è una caratteristica intrinseca dei mercati ed è sempre presente, alta o bassa. Quando la volatilità è alta il mercato si sposta così velocemente che non può essere rispettato il prezzo richiesto dal trader.

L’esecuzione offerta da qualsiasi broker affidabile come Libertex dovrebbe essere il più veloce possibile, così da limitare al minimo lo slippage. Le scadenze economiche, le notizie inattese e i rumors del mercato comportano sempre a un aumento di volatilità. Anche se è possibile consultare le varie scadenze economiche sul calendario economico, non è facile prevedere con precisione gli effetti che ne risulteranno. Per non parlare delle volte in cui un evento imprevisto non è presente sul calendario economico. 

Vediamo un esempio concreto che si è verificato il 9 marzo 2020, definito "Black Monday". Gi è stato dato questo nome per l'enorme perdita di valore registrata dal mercato azionario a causa dall'accesa competizione tra Russia e Arabia Saudita sul prezzo del petrolio. Anche se il mercato azionario ha subito maggiormente l’impatto del contesto economico, non si può certo dire che quello valutario ne sia uscito indenne.

Basta guardare la coppia EUR/USD: le long shadow segnalano l'elevato aumento della volatilità.

Il prezzo è cambiato molto velocemente ampliando sensibilmente il potenziale gap di prezzo tra l’immissione dell'ordine e la sua esecuzione effettiva.

Liquidità bassa

Alta liquidità significa che ci sono molti partecipanti al mercato pronti a soddisfare gli ordini immessi. Se vendi sono pronti a comprare, se compri sono pronti a vendere, riuscendo con facilità a corrispondere il prezzo richiesto. Invece quando la liquidità è bassa non ci sono abbastanza partecipanti al mercato pronti a offrire il prezzo atteso.

Tale eventualità comporta un significativo ritardo tra il momento d'immissione dell'ordine e il momento in cui viene trovato il compratore o il venditore. Una bassa liquidità è spesso riscontrata negli strumenti poco popolari sul mercato.

Ordini di importo elevato

Un altro fattore importante, anche se meno diffuso, è la dimensione dell'ordine. Lo slippage è più frequente quando l'ordine immesso è di importo elevato, perché risulterà più difficile per il mercato soddisfare il prezzo richiesto. 

Come si verifica lo slippage

Lo slippage si verifica sia nel Forex sia sul mercato azionario. Si tratta della differenza di prezzo dovuta al cambiamento del prezzo dichiarato dallo spread denaro-lettera tra immissione ed esecuzione. Per scongiurare il più possibile il rischio di slippage sul mercato azionario un investitore deve evitare i periodi di alta volatilità. 

Vediamo un esempio. Immaginiamo di voler investire in Apple (CFD). Lo spread denaro-lettera è 247,75 / 247,85. Crediamo che il prezzo salirà e quindi immettiamo un ordine di acquisto. Dopo l’immissione l'alta volatilità del mercato spinge il prezzo lettera a 248,25. Lo slippage è pari alla differenza tra il prezzo immesso, 247,85, e il prezzo eseguito, 248,25. 

Cosa rappresenta lo slippage nel trading

Abbiamo già detto che lo slippage nel Forex si presenta quando si riscontrano alta volatilità e/o bassa liquidità sul mercato. Immaginiamo ora di voler vendere la coppia USD/SDG, spesso considerata una coppia esotica che soffre di bassa liquidità.

Apriamo una posizione al prezzo di chiusura della candela precedente, 1,3872. Ma subito vediamo che, per la bassa liquidità, la candela successiva apre a 1,3893. Questo gap di prezzo comporta uno slippage che influenza negativamente l'immissione del nostro ordine, che dovrà sobbarcarsi ogni pips di differenza.

*1. Slippage

Sicuramente ora abbiamo afferrato la dinamica dello slippage negativo, ora concentriamoci su quello positivo. Riprendiamo l'esempio precedente in cui volevamo acquistare a 1,3872; Se questa volta immaginiamo che il prezzo slitti a 1,3865, chiaramente l’ordine viene eseguito a un prezzo migliore, comportando un effetto positivo.

Come lo slippage influenza le transazioni

È fondamentale essere consapevoli dell'esistenza dello slippage nel trading perché è uno dei fattori principali che determinano il costo di ogni trade insieme a spread, swap e alle commissioni caricate dalla piattaforma. Quando parliamo di slippage negativo, più ampio sarà lo slittamento di prezzo, peggiore sarà l'esito del trade.

Lo slippage è uno dei fattori che determinano l'esito finale del trade insieme a spread, swap e commissioni.

È però importante ricordare che lo slippage può rappresentare un'opportunità e non solo un rischio: uno slippage positivo ha il potenziale di migliorare i profitti. Infatti, tutti i trader cercano le migliori condizioni di entrata e uscita del mercato, e se si riesce a comprare uno strumento a un prezzo più basso o venderlo a un prezzo più alto, chiaramente i profitti miglioreranno sensibilmente. Ricordiamo anche che lo slippage non si verifica quando si chiude una posizione aperta e si esce quindi dal mercato.

Come evitare lo slippage

Anche se è impossibile prevedere l'entità dello slippage, è possibile mettere in atto alcune strategie per prevenirlo.

Non fare trading quando la volatilità è alta 

La volatilità cresce quando si verificano importanti eventi economici o per l'impatto di notizie dell'ultimo momento o rumors. La prima cosa da fare è quindi evitare di entrare nel mercato quando una scadenza economica è vicina. Un elenco delle più importanti scadenze economiche è consultabile nel calendario economico.

Quando i dirigenti della Banca del Canada si sono riuniti il 4 marzo 2020, gli analisti non si aspettavano un cambiamento del tasso di interesse. Tuttavia, la banca centrale ha tagliato il tasso di 50 punti base. Se si ha famigliarità con le dinamiche della politica monetaria, si sa che un taglio dei tassi rende più debole la valuta domestica, mentre un aumento la fa apprezzare. Sul grafico si può vedere come la coppia USD/CAD salga immediatamente a seguito della decisione della banca.

*1. Taglio dei tassi

Evitare i mercati con bassa liquidità

La liquidità varia in funzione dello strumento oggetto di trading e periodo della giornata in cui si opera. Le coppie valutarie più importanti come EUR/USD, GBP/USD, USD/JPY, USD/CAD, AUD/USD, NZD/USD e USD/CHF hanno sempre una liquidità molto elevata. Mentre coppie più esotiche come USD/TRY e USD/MXN hanno una liquidità più bassa perché scambiate con meno frequenza. 

Bisogna evitare i periodi di volatilità alta e di bassa liquidità.

Per quanto riguarda il periodo della giornata che offre la migliore esperienza di trading in base a queste due variabili, è difficile stabilire un orario univoco per tutti i mercati. Se ci concentriamo sul Forex, bisogna guardare le borse di Australia, Asia, Europa e America. Ad esempio, il dollaro australiano sarà più liquido quando il mercato domestico e quello asiatico sono aperti; questo perché i trader di quelle regioni saranno più attivi rispetto a quelli che si concentrano su altre valute.

Slippage e tipi di ordine

Ci sono due tipi principali di ordini: a mercato e a limite. Lo slippage si verifica sugli ordini a mercato, cioè quando il trader vuole aprire un ordine immediato al prezzo attuale sul mercato. Dall'altra parte invece abbiamo gli ordini a limite, che vengono eseguiti solo a un prezzo specifico o a uno migliore di quello specificato.

Vediamo come funzionano alcuni tipi di ordini con limite:

  • Ordine di vendita con limite Quando si immette un ordine di vendita con limite ci si aspetta che il prezzo salga al massimo fino a un certo ammontare prima di riscendere. Si tratta di un ordine di vendita che viene eseguito al prezzo impostato o a uno migliore (più alto). Il prezzo scelto deve essere ovviamente più alto di quello attuale.
  • Ordine di acquisto con limite Nel caso di un ordine di acquisto con limite ci si aspetta che il prezzo scenda al massimo fino a un determinato importo per poi risalire. In questo caso si vuole comprare a un prezzo specifico o a meno. Ovviamente, il prezzo è sempre inferiore a quello di mercato.
  • Ordine di vendita con trailing stop. Si tratta di un tipo ordine da sfruttare quando ci si aspetta che il mercato scenda sotto un determinato prezzo e poi continui a scendere. Il prezzo immesso è inferiore a quello corrente.
  • Ordine di acquisto con trailing stop. Se si utilizza questo tipo di ordine, l'aspettativa è che il prezzo salga fino a un certo importo e poi continui a salire. Il prezzo immesso è superiore a quello di mercato.

Da una parte il significativo vantaggio degli ordini a limite è che permettono di personalizzare stop-loss e take-profit per mitigare i rischi legati alla posizione aperta; dall’altra il principale svantaggio è che l'ordine a limite potrebbe non essere mai eseguito se il prezzo non raggiunge il livello impostato.

Un significativo vantaggio degli ordini a limite è che permettono di personalizzare stop-loss e take-profit per mitigare i rischi legati alla posizione aperta.

Ovviamente lo slippage può verificarsi anche quando si chiude una posizione aperta con un ordine a mercato. Per evitare questo tipo di slippage è possibile sfruttare gli ordini con stop-loss garantito. Uno stop-loss garantito differisce da quello classico perché garantisce che la chiusura avverrà al prezzo indicato dal trader. Tuttavia, spesso, gli stop-loss garantiti non sono gratuiti, ed è quindi necessario pagare un costo al gestore della piattaforma se si decide di sfruttare questa funzionalità.

Broker affidabile

Come abbiamo già sottolineato più volte, lo slippage può avere un effetto sia positivo sia negativo. Se il mercato muta a favore del trader offrendo un prezzo migliore e se ci si avvale di un broker affidabile come Libertex, la posizione beneficerà sempre del miglior prezzo.

Al contrario, se lo slippage ha un effetto negativo e supera una certa soglia, un buon broker dovrebbe annullare l'ordine e chiedere al trader di reinserirlo. Per permettere tutto questo, un broker affidabile dovrebbe avere un'ottima velocità di esecuzione, e ridurre così al minimo il rischio di un ampio slippage. 

FAQ

Alcune domande frequenti. 

Che cos'è lo slippage di brokeraggio?

Lo slippage del broker è la differenza tra il prezzo richiesto e il prezzo a cui il broker apre la posizione. Normalmente l'entità dello slippage dipende dalla velocità della piattaforma che si decide di utilizzare; infatti la velocità di esecuzione varia da broker a broker.

Per questo è essenziale scegliere un broker con una piccola finestra di slippage (o tasso di slippage). Con tasso di slippage si intende la finestra di prezzo in cui il broker esegue l’ordine anche se il prezzo è diverso da quello immesso dal trader. Si tratta di un fattore importante per evitare di perdere inutilmente parte del proprio capitale. Se il prezzo esce dalla finestra tollerata dal broker la piattaforma chiederà di reinserire l'ordine.

Un altro punto fondamentale è il tipo di esecuzione. Se il broker esegue gli ordini in modo standard al prezzo di mercato, sicuramente si verificherà lo slippage quando la volatilità è alta e/o la liquidità è bassa. Se invece il broker offre un'opzione di esecuzione istantanea, l'ordine o viene immesso al prezzo desiderato o non viene eseguito affatto; salvaguardando il trader quando il prezzo cambia significativamente durante la procedura d'immissione. 

Si può fare trading senza slippage?

Purtroppo è impossibile eliminare completamente lo slippage. Ogni trader scopre e sperimenta lo slippage almeno una volta nella propria carriera. Ad esempio, anche se è possibile evitare di fare trading in prossimità degli eventi economici significativi tenendo sott’occhio il calendari economico, non è possibile prevedere ogni notizia o rumor inatteso del mercato. Inoltre, i mercati mutano non solo in funzione dei fattori di fondamentali ma anche (o forse soprattutto) in seguito alle azioni dei partecipanti: il cosiddetto sentimento di mercato.

È impossibile eliminare completamente lo slippage.

L'unica scelta che rimane è quella di affidarsi a un buon broker, che garantisca un tasso di slippage basso in caso di slippage negativo e che offra una buona velocità di esecuzione in caso di slippage positivo.

Come si misura l'entità dello slippage?

È facile calcolare l'importo legato allo slippage; basta fare la differenza tra il prezzo desiderato all'immissione e il prezzo ottenuto all'esecuzione. Ad esempio, se immetti un ordine per una posizione long a 1,3500 e questa viene aperta a 1,3502, lo slippage è di due pips

Conclusioni

Lo slippage è una dinamica imprescindibile del trading come spread, swap e commissioni. Anche se è impossibile eliminare lo slippage negativo, esistono strategie per ridurne l'impatto. Per quanto riguarda lo slippage positivo, è necessario trovare un broker affidabile che garantisca l'esecuzione degli ordini al miglior prezzo di mercato.

Perché scegliere Libertex?

Libertex offre a ogni trader affiliato:

  • l'accesso a
  • supporto tecnico all'operatività dal lunedì al venerdì, dalle 8:00 alle 18:00 (CET)
  • leva fino 1 su 30 per i privati e fino a 1 su 600 per i clienti professionali
  • operatività da qualsiasi dispositivo con Metatrader 4 su Libertex.
Minutes: 
9
Main story: 

Indietro

Entra su Libertex!

Esercitati gratuitamente su un conto demo con 50.000 euro

REGISTRATI
o inizia a fare trading live ora
Indice