Che cos’è il Forex? La guida facile per i principianti

Che cos’è il Forex? La guida facile per i principianti


11 Mag 2020

Reading time: 19 min

Con il termine "Forex" — anche conosciuto come mercato di scambio di valuta estera, scambio di valuta o con il suo acronimo “FX” —si fa riferimento al Forex Exchange Market, ovvero al mercato dedicato allo scambio di valute.

Grazie ai suoi oltre 5 bilioni di USD scambiati ogni giorno, oggi il Forex è considerato il più importante mercato di scambio al mondo. Anche mettendo insieme il volume di scambio di tutti i mercati azionari del mondo, il totale ottenuto non si avvicina nemmeno a una cifra di questo calibro. Cosa può voler dire questo per te e per i tuoi piani di investimento? Se dai un’occhiata più da vicino al mercato delle valute, non puoi non notare delle opportunità di scambio decisamente interessanti, che non troverai in nessun altro tipo di investimento.

Ognuno di noi ha avuto, almeno una volta nella vita, esperienza con questo tipo di trading. L’esempio più ovvio è quello è di quando si viaggia in un Paese straniero e si cambia la propria moneta con quella del posto. Facile, no?! Ed è proprio questo è il principio di base degli investimenti nel Forex.

Lo stesso vale per ciascuna valuta, il cui prezzo varia in base alla sua domanda rispetto ad altre valute. In altre parole: più è alta la richiesta di una valuta, e maggiore è il suo prezzo, e vice versa.

Se ti stai ancora domandando cosa sia esattamente il Forex, diciamo che di fondo è un mercato decentralizzato in cui puoi scambiare tutte le principali valute del mondo. Coinvolge un’ampia presenza di diversi attori di mercato, che vanno dalle più grandi istituzioni finanziarie del mondo che gestiscono grandi transazioni finanziarie fino alla gente comune, che converte qualche dollaro qua e là. Ma hanno tutti lo stesso obiettivo finale: o vogliono comprare una valuta e poi venderla a più di quanto l’hanno pagata, oppure mirano a vendere una valuta per poi riacquistarla a un prezzo più basso.

Per diventare tu stesso attore di quello che è il gran bazaar dei mercati di scambio, ovvero il Forex, tutto quello che ti occorre è un computer, una connessione internet e un account di trading per portare a termine le tue operazioni. Sì, è proprio facile e veloce come sembra!

Come funziona il Forex trading?

Lo scopo del trading nel Forex è quello di trarre un profitto dalle variazioni del valore di una valuta rispetto a un'altra. Puoi ottenere un profitto o acquistando una valuta e vendendola poi a un prezzo più elevato, oppure vendendola prima e poi riacquistandola a un prezzo inferiore.

Per capire come funziona in pratica, devi capire cos'è esattamente una coppia di valute. Le valute hanno un prezzo che è correlato a quello delle altre valute. Se acquisti degli Euro (EUR), il prezzo da pagare dipenderà dalla moneta con cui effettui lo scambio dell’Euro: potrebbero essere dollari americani(USD), sterline britanniche (GBP) o un'altra valuta a tua scelta.

Una coppia di valute è composta da una valuta base e da una valuta contatore (o “quotata”, o “di riferimento”). La valuta di base è la prima valuta nel preventivo; la valuta contatore è la seconda. La valuta contatore è la valuta di riferimento in cui viene quotata la valuta di base. Ogni valuta viene denominata in base al codice ISO, formato da 3 lettere (EUR, USD, CHF, etc…).

Supponiamo ad esempio che la coppia valutaria EUR/USD venga quotata a 1.1017-1.1019. In questa ipotesi l’EURO è la valuta base e l’USD è la valuta di riferimento (o valuta contatore). Il prezzo dell’Euro viene quotato in base agli USD.

Quindi per acquistare 1 Euro devi pagare 1.1019 USD. Se vuoi vendere 1 EURO, riceverai in cambio 1.1017 USD.

Per la maggior parte delle coppie la valuta più liquida è quella che viene quotata per prima. Tuttavia, quando l’USD è accoppiato con la sterlina inglese, il dollaro neozelandese o quello australiano, l’USD viene quotato come secondo.

Se la valuta di base è una valuta straniera, la quotazione viene detta quotazione diretta. Se la valuta di base è invece quella domestica, la quotazione viene chiamata anche quotazione indiretta.

Le coppie di valuta sono suddivise in tre diverse categorie:

  • Le coppie valutarie più comunemente scambiate sulla piattaforma Forex vengono denominate principali. Queste ricomprendono le valute EUR/USD, USD/JPY, GBP/USD, AUD/USD, USD/CHF, NZD/USD e USD/CAD. Come noterai, tutte queste coppie valutarie includono l’USD, ovvero il dollaro americano.
  • Le coppie valutarie che includono due delle valute riportate sopra ma escludono l’USD sono conosciute come coppie valutarie minori. Queste coppie vengono denominate anche cross valutari, o semplicemente cross. Ad esempio la coppia EUR/GBP, AUD/JPY e GBP/CAD.
  • Le coppie esotiche includono una valuta principale e un’altra valuta, non ricompresa tra quelle principali. Di regola quest’ultima è la valuta di un Paese in via di sviluppo, come la Turchia, la Tailandia o il Sud Africa. Proprio per questo sono valute meno liquide, hanno uno spread più elevato tra denaro e lettera e rappresentano non più del 10% del volume totale degli scambi nel Forex market.

Le diverse strategie di trading Forex

Ci sono diverse modalità per analizzare i mercati ed effettuare trading in valuta:

  • L’analisi fondamentale viene anche denominata analisi macroeconomica. In quanto tale, prende in considerazione la differenza tra le economie di due Paesi e analizza in che modo questa possa influenzare la forza di ciascuna valuta. Tra i vari fattori macro analizzati ci sono anche i tassi di interesse, la domanda di moneta e l’equilibrio dei mercati.
  • L’analisi tecnica prende in considerazione l’andamento del prezzo della coppia. Come suggerisce il nome, è il tecnicismo a dominare in questo tipo di approccio quindi andamenti del prezzo, indicatori, livelli di supporti e resistenza sono i dati utilizzati al fine di definire delle opportunità di guadagno interessanti.
  • I traders si avvalgono anche di notizie, del market sentiment (letteralmente “il sentimento di mercato” ovvero le aspettative e le tendenze dei trader) e degli algoritmi per individuare delle opportunità di trading proficue.
  • Il Forex scalping è una tecnica abbastanza aggressiva, che prende il nome dallo scalpo: quello cioè che gli indiani sottraevano al nemico sconfitto. Questa strategia fa leva su movimenti di prezzo molto brevi che possono durare pochi minuti o addirittura secondi, e da cui è possibile trarre dei buoni profitti.
  • La strategia intraday si avvale di analisi tecniche (come grafici a 30 minuti) per individuare scambi che possono durare minuti ma anche ore. Al termine della giornata si chiudono tutte le posizioni, in modo da non dover pagare le commissioni overnight dei broker (e per poter dormire sonni più tranquilli!)
  • Lo swing trading mantiene le posizioni aperte per qualche giorno, in modo da trarre vantaggio dalle oscillazioni di prezzo più marcate.
  • I trader di lungo termine possono mantenere le loro posizioni anche per alcuni anni. Le loro sono strategie di trading basate sugli andamenti principali di mercato, o sui movimenti dei prezzi nel lungo periodo.

Dimensione del lotto e calcolo della grandezza della posizione

Uno degli aspetti che può creare più confusione del Forex exchange è come calcolare la dimensione di una posizione. La dimensione di una posizione, che rappresenta la dimensione della sua esposizione sul mercato, dipende dal prezzo negoziato, dalla dimensione del lotto e dal numero di lotti.

Partendo dalle basi quindi: cos’è un lotto? Un lotto è la dimensione di trading standard su una piattaforma Forex. Un lotto consiste in100.000 unità di valuta base: se acquisti 1 lotto in EUR/USD al prezzo di 1.1019, stai acquistando 100.000 Euro al costo di110.190 USD.

Avrai notato che se stai negoziando una dimensione simile a questa, la tua dimensione minima di trading inizia a essere piuttosto grande e impegnativa). Fortunatamente, puoi scambiare anche lotti più piccoli:

  • I minilotti corrispondono a 10.000 unità della valuta base
  • I microlotti corrispondono a 1.000 unità della valuta base
  • I nanolotti corrispondono a 100 unità della valuta base.

Come imparare il Forex trading

Ogni tipo di trading richiede un apprendimento costante. Non è come diventare medici, ovvero prima impari la teoria e poi passi alla pratica. Nel caso del trading devi imparare e contemporaneamente mettere in pratica quello che impari.

Puoi per prima cosa iniziare con un account demo (che puoi trovare gratuitamente con Libertex) ma la tua curva di apprendimento accelera quando cominci a "fare sul serio". Alcune delle lezioni più importanti che vanno assimilate riguardano il modo in cui reagisci quando guadagni denaro e anche quando lo perdi. Quindi è una buona soluzione passare a un account reale non appena ti senti sicuro nel fare trading con il tuo account demo.

Per migliorare le tue conoscenze, dovresti anche leggere dei libri sul trading, iniziare a capire l’analisi tecnica e l’analisi fondamentale. Per chi opera sulla piattaforma Forex è importante anche conoscere anche l'economia e la politica monetaria: il valore di una valuta dipende da questo infatti. Ci sono anche video molto utili e blog su questi argomenti che puoi trovare gratuitamente su Internet.

Infine dovresti tenere un diario, fissare degli obiettivi e tenere traccia dei tuoi progressi. Più il tuo processo di studio è sistematico, e più efficiente sarà la tua curva di apprendimento.

Perché il Forex è la migliore opzione di investimento?

Il trading in valuta estera (o semplicemente Forex, come viene spesso chiamato) è una delle attività più popolari tra gli investitori di oggi. Sempre più persone infatti mostrano un interesse nel trading valutario. Diverse e numerose sono le loro ragioni, anche se la maggior parte di loro lo vedono in primis come una buona fonte di entrate finanziarie per il futuro. Con la giusta strategia è sicuramente possibile infatti trarre profitto da questa modalità unica di trading.

Il Forex ha una serie di vantaggi che lo aiutano ad espandere il mercato del trading online:

  • Elevata liquidità

    È il mercato più liquido al mondo con un volume di scambi superiore a $ 5 trilioni. Questo significa che puoi aprire e chiudere posizioni molto più facilmente rispetto ad altri mercati meno liquidi.

  • Bassa volatilità

    Nel mercato FOREX, ci sono meno variabili che influenzano la differenza di prezzo tra due valute. È anche un mercato dalla prevedibilità più elevata rispetto ad altri strumenti come le azioni, per esempio.

  • Leva finanziaria maggiore

    Leva e volatilità sono strettamente collegate. Dal momento che il Forex exchange è un mercato a bassa volatilità, la leva sarà sempre più elevata quando fai trading nel FOREX.

  • Aggiornamenti costanti di prezzo

    Puoi controllare i prezzi in tempo reale 24 ore al giorno, 5 giorni alla settimana (la piattaforma fx chiude solo nel weekend).

  • È un mercato decentralizzato

    Essendo un mercato basato sul decentramento è molto più accessibile e questo, a sua volta, consente ai volumi di trading di espandersi sempre di più.

Svantaggi e rischi del Forex trading

Come qualsiasi altra attività, gli scambi Forex possono presentare degli svantaggi e dei rischi.

  • Rischi di mercato

    Tutti gli strumenti di trading sono soggetti a una serie di rischi di mercato. Fattori politici, economici e geopolitici possono contribuire ad aumentarne la volatilità, il che può rendere il trading un po’ più complesso del previsto.

  • Rischio di perdite elevate

    La leva finanziaria e il margine possono rappresentare una strategia per aumentare i profitti, ma possono anche amplificare le perdite. I trader nel Forex devono usare la leva con cautela, e assicurarsi di essere consapevoli della potenziale perdita su ogni operazione che decidono di compiere.

  • Assenza di attività nel weekend

    Dal momento che i mercati valutari sono operativi 24 ore al giorno, i trader Forex non devono preoccuparsi dei vuoti di attività che possono verificarsi in altri mercati durante la notte. Tuttavia, i mercati Forex sono chiusi durante il fine settimana, il che può comportare delle differenze di prezzo. I trader Forex dovrebbero essere cauti quando mantengono delle posizioni durante il fine settimana.

  • Liquidità

    Alcune valute possono attraversare periodi prolungati di bassa liquidità. Questo può portare a spread più ampi e a una maggiore volatilità. Anche le valute liquide possono diventare illiquide in determinati periodi, durante una sessione di negoziazione.

  • Rischi della controparte

    Il Forex non è negoziato su borse centralizzate come azioni e altri strumenti finanziari: questo significa che c’è una minore supervisione delle modalità di negoziazione, e i trader potrebbero non essere protetti se un broker diventa insolvente.

  • Rischi di regolamentazione

    I broker Forex sono regolati da diversi organismi regolatori che dipendono dal Paese in cui risiede il broker. I trader dovrebbero sempre assicurarsi che broker da loro scelto sia autorizzato da un’autorità affidabile.

Che cos’è lo spread?

Sicuramente ti è già capitato di sentir parlare di “spread” in relazione ai mercati finanziari (attenzione a non confonderlo con “l’altro” spread, quello relativo al rapporto tra i buoni del tesoro italiani e quelli tedeschi!). Di cosa si tratta?

Iniziamo con lo specificare che in ogni mercato finanziario troviamo tre diversi prezzi: il prezzo di mercato, il prezzo di acquisto e il prezzo di vendita.

La parola spread indica la differenza tra il prezzo di offerta (o di vendita) e il prezzo della domanda (o prezzo di acquisto), e viene utilizzata per tutte le azioni e i derivati dei mercati azionari.

In breve, lo spread è la differenza tra il prezzo di vendita e il prezzo di acquisto.

 

Nel margine del grafico, puoi vedere il prezzo al quale puoi acquistare la prima valuta e poi confrontarla con la seconda valuta.

Supponiamo che il prezzo di vendita EUR/USD sia di 1.300; se vuoi acquistare 1 EUR, devi pagare 1,30 $. Pertanto è consigliabile effettuare l'acquisto se credi che il valore dell’EUR aumenterà rispetto all’USD. In altre parole: dovresti acquistare EUR solo se pensi di poter vendere il tuo 1 EUR per un importo superiore al 1,30 $ che hai pagato.

Nel caso in cui desideri vendere, il grafico ti mostrerà il prezzo al quale puoi scambiare la prima valuta per la seconda.

Se il prezzo di vendita EUR/USD è pari a 1.300 puoi vendere 1 EUR a quel prezzo. Tuttavia in questo caso è consigliabile vendere solo se pensi che il prezzo dell'EUR scenderà rispetto al dollaro USA: potresti infatti comprare lo stesso EUR a meno dell’1,30 $ che hai pagato quando hai aperto la posizione.

Cos’è il pip?

Il pip — “price interst point”, ovvero punto di intersezione dei prezzi — è la piccolissima misura di variazione in una coppia di valute scambiata sul mercato Forex. Il pip può essere espresso in termini di valuta quotata o in termini di valuta sottostante; è un'unità standardizzata e rappresenta la quantità minima in base alla quale il prezzo quotato di una valuta può subire una variazione. Anche se può sembrare scontato, è bene specificare che il pip può essere espresso sia in termini percentuali che in termini assoluti: nel primo caso, è pari allo 0,01%; nel secondo caso corrisponde allo 0,0001.

Se vedi che il prezzo della coppia EUR/USD è aumentato da 1.3600 a 1.3650, puoi descrivere questa variazione come un aumento di 50 pip (o “punti base”). Pertanto, se hai acquistato a 1,3600 e poi hai venduto a 1,3650, il tuo profitto è costituito da 50 pip. Questo ovviamente è solo a titolo di esempio.

Il profitto effettivo che riesci a guadagnare dipende dalla quantità di valuta che hai acquistato. Ad esempio, se hai acquistato microlotti (un lotto da 1.000 unità) e hai negoziato con un conto espresso in dollari americani (USD), il valore del pip sarà di 0,1$ (1.000 microlotti X 0,0001). Pertanto, se il tuo profitto è di 50 pip, significa che hai guadagnato 5$. Nel caso hai acquistato minilotti (un lotto da 10.000 unità), il valore del pip aumenterà a 1$, facendoti guadagnare 50 $. Allo stesso modo, quando acquisti un lotto standard (composto da 100.000 unità), il valore del pip aumenta fino a 10 $, il che si traduce in un profitto di 500 $.

Lo stesso valore pip viene applicato a tutte le coppie valutarie in cui il dollaro americano (USD) appare nella seconda posizione. Se l’USD è elencato come prima valuta invece, il valore del pip è diverso. Per calcolare questo nuovo valore di pip, è necessario dividere il valore pip normale per il tasso di cambio corrente. Ad esempio, se la coppia di valute è USD/CHF, è necessario dividere 0,10 $ (valore del microlotto) per 0,9435 (il tasso di cambio corrente per i CHF) e ottieni 0,1060: questo è il tuo nuovo valore pip. Se i JPY compongono la tua coppia valutaria (ad esempio USD/JPY), devi seguire la stessa procedura e moltiplicare il risultato per 100 alla fine.

Cos’è la leva finanziaria?

La leva comporta essenzialmente la possibilità di avvalersi di una piccola quantità di denaro per controllare somme più grandi. Nel caso specifico del trading di valuta questo vuol dire avere una piccola quantità di capitale nel tuo conto che usi per controllare una quantità maggiore di denaro nel mercato Forex.

Se, ad esempio, il FOREX ti offre una leva di 1:100, significa che puoi fare trading con 100 volte più denaro dell'importo del tuo deposito iniziale. In termini pratici, se vuoi investire in 100.000 sulla coppia EUR/USD, ti sono sufficienti 1.000 € per farlo. Tuttavia, questo tipo di operazioni comporta anche un rischio - oltre che un guadagno - molto più elevato ... Supponiamo che tu stia utilizzando una leva di 1:100: le tue perdite potrebbero essere moltiplicate per il fattore 100. Quindi è importante che tu sia sicuro di quello che fai, prima di provare.

Vantaggi della leva:

  • Aumenta i profitti

    Il primo e probabilmente più importante vantaggio del fare trading con leva è quello di poter guadagnare più soldi con meno sforzo (e soprattutto, meno investimento). Qualunque valuta tu stia negoziando e qualunque sia l’ammontare del tuo investimento, lo scopo principale della leva finanziaria è aumentare i profitti di ogni transazione.

  • Migliora la produttività del tuo capitale

    Ne consegue che aumentando la quantità di denaro che puoi guadagnare per ogni operazione, aumenterai inevitabilmente anche la produttività del tuo capitale. Per comprendere meglio l'intera procedura tecnica, considera il tuo capitale come una risorsa che ha il potenziale di offrirti un rendimento.

    Guardala in questo modo: se ci vogliono due giorni per guadagnare 100 £ con una posizione senza leva, l'effetto leva comporta un termine di tempo molto più breve per guadagnare gli stessi 100 £. Questo comporta che il tuo capitale può essere reinvestito più volte e puoi quindi ottenere profitti con una frequenza maggiore.

  • Mitiga la bassa volatilità

    Un altro vantaggio chiave della leva finanziaria, soprattutto quando si tratta di negoziare valute, è la sua capacità di mitigare la bassa volatilità. Di regola sono gli scambi con volatilità a generare i profitti più elevati, perché questo tipo di mercati si muove in cicli più ampi rispetto agli strumenti più stabili (che hanno una bassa volatilità quindi).

Fai attenzione quando usi la leva nel mercato Forex! La leva finanziaria infatti può aiutarti ad amplificare i tuoi guadagni, ma può anche farti perdere parecchio denaro. È un ottimo strumento per fare trading, che va però usato in modo consapevole.

H2 Cosa sono i CFD?

Il trading di CFD (o “Contratti per differenza”) è una forma molto comune di trading di derivati. Il CFD trading ti consente di speculare sui rialzi e sui ribassi dei mercati finanziari (o degli strumenti finanziari) che sono in rapido movimento come azioni, indici, materie prime, valute e altri asset liquidi.

Fare trading con i CFD sulle coppie di valute ti consente di aprire posizioni lunghe o posizioni corte. Aprire una posizione lunga significa che stai acquistando la valuta di base e che sei effettivamente a corto della valuta di riferimento. Il prezzo della valuta che acquisti aumenta se la valuta di base si rafforza o se la valuta contatore (o di riferimento) si indebolisce. Riesci a generare un profitto se chiudi la posizione a un prezzo più alto di quello che hai pagato per l’acquisto.

Se apri una posizione corta vuol dire che vendi la valuta di base e acquisti la valuta di riferimento. Il prezzo diminuisce se la valuta di base si indebolisce o se la valuta contatore si rafforza. Riesci a generare un profitto se chiudi la posizione a un prezzo inferiore.

I vantaggi dei CFD:

  • Liquidità: i prezzi dei CFD sono un riflesso diretto di quello che accade nel mercato sottostante. Questo vuol dire che i CFD forniscono accesso alla liquidità di un mercato più ampio, in aggiunta alla liquidità offerta dal broker.
  • La possibilità di lavorare su diversi mercati finanziari con un unico account: molti broker che operano con questi strumenti finanziari offrono CFD su azioni quotate su diversi mercati in tutto il mondo, nonché su altri tipi di strumenti finanziari come oro, argento, petrolio, indici azionari, settori, materie prime, titoli di stato, valute, ecc. Questo dà agli operatori l'importante opportunità di diversificare il loro trading e i loro investimenti mantenendo un portafoglio più ampio di opzioni.
  • Possibilità di fare trading in qualunque momento: molti broker offrono ai propri clienti orari di lavoro prolungati, il che significa che possono operare con determinati strumenti o su determinati mercati come FTSE e Dow, anche dopo la chiusura del mercato sottostante a fine giornata.
  • I trader possono operare quanto vogliono: i CFD non hanno una scadenza prefissata, quindi puoi chiudere la tua posizione in ogni momento.
  • Non c’è una dimensione prestabilita del contratto: i trader possono lavorare con volumi di qualsiasi dimensione.
  • I CFD sono meno complicati delle opzioni e dei contratti di garanzia: il prezzo diretto e la liquidità di un determinato CFD vengono riflessi direttamente sull’asset sottostante.

I contratti per differenza (comunemente chiamati CFD) fanno parte di un gruppo di prodotti finanziari derivati che permette l'uso della leva finanziaria. L’utilizzo della leva ti consente di scambiare più denaro di quello che effettivamente possiedi, il che moltiplica il potenziale di profitto, ma amplifica anche le tue possibili perdite. Per questo motivo i trader dovrebbero aver maturato esperienza nell'uso della leva finanziaria prima di provare a trarne beneficio con i CFD. Gli utili o le perdite potrebbero superare considerevolmente l'importo investito.

Clicca qui per avere più informazioni sui CFD.

I mercati bull e i mercati bear: posizioni lunghe vs posizioni corte

I termini bull (letteralmente, “toro”), e bear (“orso”) vengono utilizzati per identificare due tipi di investitori che operano nei mercati di scambio

Gli investitori bull si trovano con maggior frequenza - come è facile intuire - nei mercati bull. Questo tipo di investitore ha un atteggiamento ottimista verso il mercato, e si aspetta che il prezzo di un asset o di una valuta aumenti; di conseguenza preferisce posizioni lunghe come modalità per guadagnare. Pertanto, nel contesto dei mercati FOREX, si dice che viene aperta una posizione lunga quando l'investitore acquista una coppia di valute, per attendere poi che il prezzo salga e poterle rivendere a un prezzo maggiorato.

Gli investitori bear, d’altro canto, prediligono di gran lunga i mercati bear: un ambiente finanziario in cui gli operatori sono pessimisti, e si aspettano un ribasso dei prezzi; per questo motivo preferiscono aprire delle posizioni corte. In riferimento al caso specifico del mercato FOREX, una posizione corta viene aperta quando l’investitore vende una coppia di valute, nella convinzione che un prezzo vada in ribasso.

Come iniziare a operare nel Forex?

Per ottenere i migliori risultati dal trading Forex (Exchange Market), assicurati innanzitutto di seguire questi principi fondamentali:

  • Seleziona le coppie di valute che vuoi scambiare. Per i nuovi arrivati nel mondo del Forex raccomandiamo coppie di valute che abbiano volumi più elevati di trading. Di regola quindi facciamo riferimento alle valute delle maggiori economie del mondo, come Stati Uniti, Unione Europea, Regno Unito, Giappone o Svizzera.
  • Cerca di capire come gli eventi economici prossimi possano influire sulle coppie di valute. Le valute possono essere influenzate da elementi come la diffusione di dati macroeconomici sulle principali economie globali e le decisioni economiche prese a livello delle banche centrali emittenti. Conoscere questo tipo di sviluppi e di andamenti può dirti molto sulla forza o sulla debolezza delle tue valute che hai scelto.
  • Stabilisci un programma in base al quale fare trading. Le ore migliori per fare trading sono quelle in cui il volume di scambio è al massimo livello. Di regola sono i momenti che coincidono con l’apertura e la chiusura dei mercati in cui avvengono i maggiori scambi di valuta estera, ad esempio quelli di New York, Londra e Tokio.
  • Utilizza degli strumenti di analisi tecnica. Se vuoi guadagnare grazie al mercato FOREX, devi semplicemente avvalerti dell’analisi tecnica. Questo tipo di strategia di trading comporta l’utilizzo di grafici, statistiche e dati storici per studiare le tendenze dei prezzi, senza dimenticare gli aspetti macro dell’economia.
  • Impara a usare la leva con efficacia. Sapere come usare la leva ti aiuta a minimizzare eventuali perdite, laddove possibile. È importante per prima cosa attivare la funzione "stop loss", ovvero uno stop alle perdite, in modo da preimpostare una perdita massima per ogni operazione che sia sostenibile per le tue finanze. In questo modo puoi evitare perdite eccessive grazie alla possibilità di chiudere una posizione che non è andata come previsto.

Se sei stato in grado di seguire questi passi vuol dire che hai colto alla perfezione tutti i concetti spiegati in questo articolo. I punti fondamentali che abbiamo esposto finora ti aiuteranno a comprendere i grafici e a monitorare il rialzo o il ribasso della valuta di trading che hai selezionato, in modo da poter individuare opportunità di investimento potenzialmente redditizie.

Il passo successivo ora è creare il tuo account demo FOREX gratuito. Una volta aperto un account di questo tipo puoi fare pratica scegliendo le coppie di valute che più ti ispirano, e puoi anche provare ad acquistarle se pensi che aumenteranno di valore.

Gradualmente poi sarai in grado di imparare strategie sempre nuove che ti preparano al trading effettuato con denaro reale. Mettendo a frutto queste conoscenze diventerai in poco tempo un trader esperto, che opera con successo in un mercato valutario caratterizzato dalle migliori prospettive di guadagno al mondo.

Ti consigliamo anche di seguire le nostre lezioni gratuite prima di iniziare a fare trading con denaro reale.

Ricorda: è con la pratica che si raggiunge la perfezione... Inizia oggi stesso a guadagnare con il mercato FOREX!

Perché fare trading con Libertex?

Libertex è un brand internazionale che vanta un’esperienza ventennale nei mercati finanziari e nel trading online. Dal 1997, Libertex aiuta gli investitori a negoziare azioni, valute, indici, materie prime, oro, petrolio, gas e altri vari strumenti finanziari nella maniera più redditizia possibile. Libertex offre un servizio di prima classe a oltre 2.200.000 clienti dislocati in America Latina, Europa e Asia. La sua offerta comprende oltre 150 diversi strumenti di trading. Libertex è stata nominata anche "Migliore applicazione per il trading nell'Unione economica dell’Eurasia 2016" dalla prestigiosa Global Banking & Finance Review, una delle principali pubblicazioni finanziarie online.

Domande più frequenti

  • Cosa si intende per Forex?

    Forex è l'abbreviazione di "Foreign Exchange" (market) e si riferisce al trading di qualsiasi valuta con un'altra valuta.

  • Cos’è il Forex e come funziona?

    I termini Forex, Forex trading e trading di valuta si riferiscono allo scambio di valute. Il Forex non viene negoziato e scambiato come avviene con le azioni, ma sui "mercati OTC (over the counter)". Questo comporta che le transazioni valutarie avvengono direttamente tra banche e altre istituzioni. I Forex trader possono accedere al mercato Forex tramite le piattaforme messe a disposizione dai broker.

  • Posso operare nel Forex con 100 $?

    Sì, assolutamente. Per generare un reddito cospicuo dovrai aprire un conto più grande, ma prima inizi a imparare a operare nel trading, e meglio è per il tuo conto.

  • Qual è la differenza tra il Forex e i CFD?

    Forex è un mercato che si basa solo sullo scambio di coppie valutarie, mentre i CFD (contratti per differenza) includono altri asset come azioni e materie prime, oltre alle stesse valute. Quindi puoi fare trading o sul Forex direttamente, o con i CFD su coppie Forex.

  • Come posso imparare a fare trading nel Forex?

    Ci sono molti tutorial e video gratuiti che puoi trovare online. Un ottimo punto di partenza è il corso gratuito di trading per principianti creato da Libertex.

  • Operare nel Forex è facile?

    Operare nel trading Forex di per sé è facile, ma ottenere un trading fx redditizio richiede tempo e fatica. Per avere successo devi trovare lo stile di trading che più si adatta a te, e sviluppare il tuo approccio personale agli scambi di valuta.

  • Perché molti trader del Forex non hanno successo?

    La maggior parte dei trader Forex non riesce ad avere successo quando tenta di sfondare dall'oggi al domani, anche perché non sa gestire correttamente il proprio rischio. Il successo non arriva a caso, ma richiede pazienza, disciplina e un impegno costante.

  • Il trading fx è una truffa?

    No, il mercato Forex è perfettamente legale e autorizzato, ed è a tutti gli effetti il più grande mercato finanziario del mondo. Ci sono tuttavia broker Forex e schemi di trading che possono rivelarsi truffe. Questi soggetti possono essere evitati assicurandoti che ogni operatore con cui decidi di entrare in contatto sia autorizzato e possa agire legalmente.

  • Il trading Forex è illegale?

    No, il trading Forex è legale in quasi tutti i Paesi del mondo. Ogni Stato ha normative diverse per quanto riguarda la regolamentazione dei broker e la quantità di leva finanziaria che può essere utilizzata dai clienti retail (il cliente retail è il cliente che non opera a livello professionale). Il trading di CFD però è illegale negli Stati Uniti, quindi i CFD su Forex non sono disponibili per i cittadini statunitensi. Tuttavia rimane perfettamente legale negli USA il trading Forex.

  • Quanto è sicuro il Forex trading?

    Tutto il trading comporta dei rischi: nessuno regala niente nella vita, si sa. L'importo che puoi perdere dipende dalla tua gestione del rischio e dal tuo senso di disciplina. Detto questo, fare trading con broker non regolamentati non è mai sicuro, indipendentemente da quanto sei bravo a gestire il rischio.

  • Come vengono tassati i proventi del Forex?

    Le modalità di tassazione del trading Forex variano da Paese a Paese. Nella maggior parte dei casi gli utili sul trading Forex sono soggetti all'imposta sulle plusvalenze.

Minutes: 
19
Main story: 
Top story

Indietro

Entra su Libertex!

Esercitati gratuitamente su un conto demo con 50.000 euro

REGISTRATI
o inizia a fare trading live ora
Indice