Cosa è Ripple e Come Funziona

Cosa è Ripple e Come Funziona


Mentre Bitcoin rimane ancora il re nel mondo delle criptovalute, ci sono vari concorrenti pronti ad usurpare il trono. Uno dei più interessanti è Ripple, che è completamente diverso da tutti gli altri, in quanto è una criptovaluta molto più centralizzata se comparata all’interno di un ambiente molto decentralizzato.

08 Ago 2018

Mentre Bitcoin rimane ancora il re nel mondo delle criptovalute, ci sono vari concorrenti pronti ad usurpare il trono. Uno dei più interessanti è Ripple, che è completamente diverso da tutti gli altri, in quanto è una criptovaluta molto più centralizzata se comparata all’interno di un ambiente molto decentralizzato.

Cos'è Ripple? È ancora definita come criptovaluta, ma per come è stata fondata, viene gestita e scambiata, è molta diversa dagli altri. Questo è il motivo per cui, prima di investire in Ripple, è una buona idea saperne di più a riguardo. 

Cosa è Ripple?

Ripple è stata lanciata nel 2012, successivamente a Ripplepay, e il suo nome è quello usato per il catalogo della piattaforma cripto, mentre il suo token è XPR. Proprio come altre criptovalute, Ripple si basa sull'idea di una rete numerabile distribuita in cui diverse parti partecipano alla verifica delle transazioni anziché a un'unica autorità centralizzata. Questo è un modo per facilitare le transazioni in tutto il mondo, mentre i costi di transazione sono molto più bassi rispetto a Bitcoin. A differenza delle altre cripto, le transazioni di XPR sono davvero istantanee e non richiedono alcun periodo di conferma. Nel frattempo, la piattaforma Ripple ti offre l'opportunità di scambiare qualsiasi cosa, dalle valute fiat all'oro o persino miglia aeree.

Ripple è stata originariamente fondata da un’unica società, Ripple Labs, e ancora supportata da esso, a differenza di Bitcoin, che è supportato da un'enorme rete di sviluppatori. Il numero di unità nella rete di Ripple non è modificabile. Per Bitcoin, il numero di monete è in costante crescita, anche c'è un limite; in Ether, non c'è un limite particolare. Diversamente, Ripple è stata creata con 100 miliardi di token fin dall'inizio, la maggior parte di essi appartenenti a Ripple Labs, e questo numero è rimasto lo stesso senza alcun cambiamento.

Ripple vs Bitcoin: Qual è la Differenza?

Ripple vs Bitcoin: Qual è la Differenza?

Mentre Bitcoin è una valuta digitale progettata per essere un metodo di pagamento per beni e servizi, Ripple è un sistema di pagamento, una piattaforma di scambio e un mezzo di pagamento destinato per banche e altre reti di pagamento. L'idea è di fornire un sistema per il trasferimento diretto di beni, come denaro o oro, che funzionerebbe praticamente in tempo reale, fungendo da alternativa più economica, più sicura e più trasparente ad altri sistemi attualmente utilizzati dalle banche, come SWIFT.

Bitcoin è basato sulla blockchain, mentre Ripple non la usa. Invece, utilizza il consenso sul registro distribuito basato su una rete di server di verifica e token denominati XPR.

Sembra che le banche siano piuttosto interessate a Ripple, con sempre più processori di pagamento che si uniscono alla rete. Ripple è progettato per le aziende e, sebbene possa essere utilizzato anche da individui, non è il suo obiettivo principale. La piattaforma è progettata per trasferire grandi quantità di denaro in tutto il mondo il più rapidamente possibile.

Ad oggi, Ripple è stato stabile e affidabile fin dal suo inizio. La sua capacità attuale è di 1.500 transazioni al secondo (tps), mentre il recente aggiornamento ha permesso di scalare la rete per soddisfare le capacità di VISA, che è di 50.000 tps. Invece Bitcoin è in grado di elaborare da 3 a 6 transazioni al secondo, 15 per Ethereum.

Il token di Ripple, XPR, non può essere minato come quello di Bitcoin, Ether, Litecoin e molte altre cripto. Tutti i token sono stati emessi al momento della nascita di Ripple, proprio come una società emetterebbe un certo numero di azioni quando diventa pubblica. I creatori di Ripple hanno concordato un numero, pari a 100 miliardi di XPR, e li hanno emessi.

Cosa è XRP?

XPR viene spesso definito come "criptovaluta reale"; è un token che utilizza la rete Ripple per abilitare i trasferimenti di denaro tra varie valute. Oggigiorno la maggior parte dei sistemi di clearing usa i dollari USA come valuta base per la conversione. Questo porta a commissioni di conversione e richiede tempo, ecco perché i bonifici bancari all'estero possono richiedere tre giorni lavorativi o più.

La conversione di un importo in XPR anziché USD rimuove le commissioni di conversione, e la transazione viene elaborata in pochi secondi.

XRP criptovaluta

Come accennato in precedenza, Ripple ha emesso 100 miliardi di token XPR, e attualmente la società promette che questo è il numero totale finale di XPR, anche se tecnicamente non c'è nulla che possa impedirgli di emetterne altri in futuro. Il design di Ripple posiziona XRP al centro come uno strumento utilizzabile con qualsiasi valuta o asset digitale, come le miglia di volo. Ripple è in grado di cancellare un pagamento in 3,5 secondi tramite XPR e mantenerlo disponibile e spendibile. L'uso di XPR è totalmente indipendente dalla rete di Ripple, il che implica che le banche non abbiano realmente bisogno di XPR per trasferire dollari, euro, ecc., che altrimenti potrebbero comportare una perdita per gli investitori retail quando acquistano i token.

Recentemente, Ripple ha aggiunto un'altra funzionalità, che consente alla società di liberare 1 miliardo di XPR ogni mese tramite smart contract al fine di finanziare transazioni commerciali, offrire incentivi ai suoi clienti e vendere token a investitori verificati. I token non ancora in uso, vengono poi trasferiti nuovamente in un deposito protetto.

Conclusioni: Vale la Pena Investirci?

Ripple è la terza criptovaluta per capitalizzazione di mercato, seguita subito da Bitcoin ed Ethereum. A differenza di queste due, tuttavia, non puoi minare Ripple: come già detto qui sopra, ci sono solo 100 miliardi di token, già tutti emessi. Circa il 40% di questi token sono ancora in circolazione, mentre il resto è di proprietà di Ripple Labs.
I token vengono introdotti sul mercato gradualmente e in parti, 1 miliardo al mese. Questo per mostrare agli investitori che l'intero stock non verrà venduto allo stesso tempo, il che potrebbe influire negativamente sul prezzo.

Se vale la pena investire in Ripple nessuno può esserne sicuro. Il suo valore è aumentato molto sin dal suo inizio, ma il futuro non può essere previsto.
Nel caso in cui Ripple riuscisse a coinvolgere sempre più banche e a trasformare completamente il settore finanziario con la sua rete di pagamento, il suo prezzo potrebbe salire alle stelle. Se ciò non accadesse e pochi investitori continuassero a supportare Ripple, il prezzo potrebbe cadere drasticamente.

Non dimenticare che il prezzo di XPR, come nel caso di qualsiasi altra criptovaluta, è estremamente volatile, pertanto acquistare qualsiasi cripto è rischioso, specialmente se non sei un trader professionista. Tuttavia, con il trading di CFD (contratto per differenza), puoi sfruttare l'elevata volatilità del mercato delle criptovalute a tuo favore, poiché il trading di CFD consente di andare sia long che short, vale a dire che puoi guadagnare sia quando il mercato sta crescendo sia durante i periodi di calo.

Ti suggeriamo di aprire un conto demo gratuito su Libertex e provare a guadagnare denaro con le criptovalute in modo indipendente. Oltre alle criptovalute, potrai anche scambiare molti altri strumenti finanziari, come azioni e indici. E la parte migliore è che mentre fai trading su un conto demo, non puoi perdere nulla!

Dobbiamo ricordarti che fare trading sui mercati finanziari comporta sempre dei rischi. Per questo motivo, prima di iniziare a fare trading con denaro reale, ti consigliamo di completare il nostro corso di formazione gratuito.

Ci auguriamo che tu abbia trovato utile questo articolo. Non esitate a condividere le tue domande o idee nella sezione commenti.
 

Indietro

Opera con Libertex!

Registrati a Libertex e inizia a operare!

REGISTRATI
Indice