Cosa sono le criptovalute e come funzionano?

26 Nov 2018

Cosa sono le criptovalute e come funzionano?

Oggigiorno, le criptovalute sono diventate un fenomeno su scala mondiale, molte persone ne hanno sentito parlare. Sebbene siano ancora inusuali e non siano comprese appieno dalla maggior parte delle persone, le banche, i governi e molte società sono consapevoli della loro importanza.

In un futuro prossimo si avrà difficoltà a trovare una banca importante, un grande studio di commercialisti, un'importante azienda di software o un governo che non abbia utilizzato le criptovalute o avviato un progetto che utilizza la blockchain.

Cosa sono le criptovalute?

Le criptovalute hanno numerose definizioni. Una criptovaluta può essere definita come una moneta digitale creata da un codice di programmazione per computer. Una criptovaluta può anche essere definita come una stringa di dati codificati che identificano un'unità della valuta. Le criptovalute sono anche note come valute digitali. Ci sono molte criptovalute, la più popolare è il Bitcoin. A differenza delle valute convenzionali, le criptovalute non sono soggette a manipolazioni e regolamentazioni dei governi. Queste vengono monitorate attraverso protocolli P2P di Internet.

Le criptovalute vengono create tramite il mining, ovvero aggiungendo record di transazioni al registro pubblico della criptovaluta in questione. Le transazioni di criptovalute avvengono istantaneamente e sono note in tutta la rete. Le transazioni devono essere confermate per essere completate. Le transazioni di criptovalute non sono reversibili o falsificabili dopo esser state confermate.

Per comprendere appieno le criptovalute, è necessario comprendere le caratteristiche rivoluzionarie riguardanti le transazioni e le proprietà monetarie.

Le caratteristiche rivoluzionarie delle criptovalute

Le criptovalute differiscono dalle valute usuali grazie alle loro caratteristiche rivoluzionarie. Come accennato in precedenza, le criptovalute non sono vincolate ad una struttura normativa, non ci sono governi o banche centrali che possono manipolare la domande e l'offerta. Le criptovalute non sono solo voci in un database, come avviene per le valute convenzionali. I database delle criptovalute non possono essere modificati dai malintenzionati e non sono soggette a regole non note.

Il nome di criptovalute deriva dal fatto che la loro gestione attraverso il consenso è garantita utilizzando una crittografia forte. A differenza delle valute comuni, le criptovalute sono garantite da procedure matematiche e non si basano sulla fiducia né dipendono dalle persone.

Questo rende le criptovalute delle ottime alternative alle valute normali.

Le caratteristiche delle transazioni di criptovalute

Le caratteristiche delle transazioni di criptovalute

Irreversibilità

Le transazioni delle criptovalute sono irreversibili. Una volta che una transazione viene confermata, nessuno può annullarla, comprese le agenzie governative, i creatori della criptovaluta e i responsabili del mining.

Riservatezza

Le criptovalute garantiscono anche l'anonimato, il che significa che i conti e le transazioni di criptovalute coinvolti non possono essere ricondotti a identità del mondo reale. I Bitcoin sono ricevuti attraverso degli indirizzi che sono delle semplici stringhe di circa 30 caratteri generate in maniera casuale. Sebbene sia possibile ricostruire il flusso delle transazioni della criptovaluta, non è possibile associare agli indirizzi le identità degli utenti del mondo reale. Questa proprietà rende le criptovalute ineguagliabili per quanto riguarda la riservatezza.

Velocità

Le transazioni di criptovalute sono istantanee, vengono confermate in pochi minuti.

Portata globale

Le transazioni di criptovalute avvengono in una rete di computer su scala mondiale e sono indipendenti dalla posizione fisica dell'utente. È possibile inviare/ricevere denaro da qualsiasi luogo.

Sicurezza senza pari

I fondi di criptovaluta sono protetti in modo sicuro da un sistema di crittografia che consente l'accesso solo al proprietario che dispone di una chiave privata. Le criptovalute sono protette da una crittografia forte e i codici non possono essere hackerati.

Nessuna limitazione

Siete liberi di utilizzare le vostre criptovalute come meglio desiderate. Non è necessario alcun permesso per usare i Bitcoin. Si può scaricare gratuitamente il software corrispondente alla criptovaluta, installarlo e iniziare a ricevere e inviare i Bitcoin o qualsiasi altra criptovaluta.

Le caratteristiche monetarie delle criptovalute

Offerta controllata

Le criptovalute sono attraenti rispetto alle valute convenzionali perché il loro rilascio è controllato. L'erogazione di criptovalute come i Bitcoin diminuisce con il tempo. L'immissione di criptovaluta è controllata tramite le tempistiche scritte nel codice. Questo significa semplicemente che la disponibilità di una qualsiasi criptovaluta, per un dato momento futuro, può essere stimata ad oggi.

Nessun debito

A differenza delle valute fiduciarie, le criptovalute non vengono create dal debito. Le criptovalute rappresentano loro stesse. La loro esistenza è reale, a differenza di quello che avviene con le valute legali.

Come funzionano le criptovalute?

Le transazioni avvengono tra coppie di portafogli di criptovaluta attraverso i corrispondenti codici pubblici che sono associati alle password private degli utenti (noti anche come chiavi crittografiche). Le transazioni effettuate tra peer vengono registrate in un registro pubblico delle transazioni noto con il nome di blockchain. Tutti gli utenti della stessa criptovaluta possono visionare il registro generale, se scelgono di scaricare un portafoglio con un nodo completo (invece di tenere le valute in un portafoglio leggero o in un portafoglio virtuale come Coinbase). Gli importi delle transazioni sono pubblici, ma l'indirizzo del conto che ha effettuato la transazione viene crittografato. Ogni transazione avviene verso un altro portafoglio digitale di criptovaluta. Chi possiede la password del portafoglio ha la quantità di criptovaluta indicata nel registro pubblico.

Quando qualcuno invia o riceve delle criptovalute tra i relativi portafogli, utilizzando un set di password private/pubbliche, la transazione viene messa in coda per essere confermata nel registro pubblico. Molte transazioni vengono aggiunte sul registro pubblico nella stessa operazione. Questi "blocchi" di transazioni vengono aggiunti in modo sequenziale. Ecco perché il registro e la tecnologia vengono chiamati "blockchain". Possiamo definirla come una "catena" di "blocchi" di transazioni.

Storia delle criptovalute

La storia delle criptovalute è piuttosto recente. Sì, ci sono stati alcuni sistemi di moneta digitale prima dell'avvento delle criptovalute. Le precedenti versioni di valute digitali erano rigorosamente centralizzate, mentre queste nuove forme di criptovalute, come il Bitcoin, sono state concepite per essere decentralizzate.

Ora, l'aspetto veramente interessante delle criptovalute è che sono state concepite con finalità diverse da quelle che conosciamo attualmente. In realtà, tutto è iniziato con l'ormai famoso Bitcoin e da una persona che si faceva chiamare Satoshi Nakamoto. L'obiettivo di Nakamoto all'inizio era solamente quello di creare un sistema elettronico peer-to-peer. A lungo, diverse persone hanno provato a creare una sorta di sistema valutario digitale in rete, ma tutti i progetti si sono arenati a causa dei problemi di centralizzazione.

Satoshi Nakamoto sapeva che un ennesimo tentativo di creazione di un sistema online di valuta centralizzata avrebbe comportato le stesse problematiche, così ha deciso di creare un sistema di valuta digitale privo di un'autorità centralizzata. Ed ecco come è nato il Bitcoin. Sì, Satoshi Nakamoto ha inventato il Bitcoin, la prima forma di moneta digitale decentralizzata che non dipende da un governo centrale e non ha un organismo di controllo. Il Bitcoin è di proprietà di tutta la sua comunità.

Nakamoto ha creato il Bitcoin nel 2008 e il valore della criptovaluta è letteralmente esploso. Agli albori valeva poco più di un centesimo. Tuttavia, il valore è cresciuto rapidamente e negli ultimi mesi e si è attestato a livelli altissimi. Recentemente, ha subito una flessione, ma il prezzo della criptovaluta resta ancora elevato.

Tornando alla creazione del Bitcoin, il serio problema che ha dovuto affrontare Nakamoto è stato quello di fermare la duplicazione della criptovaluta, il fatto che il proprietario della valuta digitale potesse spendere la stessa valuta due volte. Il controllo della spesa e la quantità di moneta digitale presente fino ad allora erano affidati a un'autorità centrale, quindi le precedenti valute digitali erano sempre soggette a centralizzazione. Nakamoto ha inventato una moneta digitale che non richiede alcuna autorità centrale. In un sistema decentralizzato di valuta digitale, ogni utente o entità devono essere concordi sull'equilibrio e sulle transazioni di tutti i conti affinché l'intero sistema funzioni.

Tuttavia, Nakamoto è stato in grado di creare questo sistema per la criptovaluta, in cui è necessario un consenso completo di tutte le parti, e se c'è un disaccordo tra di loro, il sistema si blocca. Tutto questo potrebbe sembrare molto complicato e quasi impossibile da realizzare, ma Nakamoto e la sua invenzione, il Bitcoin, ha dimostrato che questo tipo di sistema è possibile. Il Bitcoin e le altre criptovalute hanno dimostrano che non c'è alcuna necessità di un'autorità centrale per controllare la spesa e il saldo dei conti, a condizione che vi sia pieno consenso tra tutte le parti coinvolte.

Come accennato, la storia delle criptovalute non risale a molto tempo fa, ma è certamente una storia interessante e ricca di eventi. Ora che le criptovalute come il Bitcoin hanno dimostrato il loro valore e la loro capacità di operare nel mondo reale, sempre più banche, società di investimento, organizzazioni commerciali e persino rivenditori al dettaglio hanno iniziato ad accettarle come valuta e forma legittima di pagamento.

Le criptovalute più note

Le criptovalute più note

Dopo l'incredibile innovazione apportata da Nakamoto, sono state lanciate decine di criptovalute decentralizzate. Sono disponibili più di 1700 criptovalute e il numero è in continua crescita. È possibile creare una nuova criptovaluta in qualsiasi momento. Al momento attuale, alcune delle criptovalute più popolari e importanti sono:

  • Bitcoin: La criptovaluta con la quale tutto ha avuto inizio. Al giorno d'oggi è la moneta digitale più popolare del mercato anche se il suo status giuridico può variare a seconda del paese.
  • Ethereum: Una moneta programmabile che utilizza un linguaggio di programmazione Turing-completo. Consente agli sviluppatori di creare diverse applicazioni e tecnologie distribuite che non possono essere implementate con Bitcoin.
  • Bitcoin Cash: Una diramazione del progetto Bitcoin. Le sue origini sono recenti ma il valore è aumentato vertiginosamente e ora è tra le prime cinque criptovalute in termini di capitalizzazione di mercato.
  • Bitcoin Gold: Il progetto è basato sul Bitcoin, ma utilizza altri tipi di algoritmi per la crittografia. Per il resto, ripercorre le linee guida del progetto Bitcoin.
  • Litecoin: Una criptovaluta che nasce con l'intento di essere "l'argento digitale" rispetto "all'oro digitale" rappresentato dal Bitcoin. Anche questa è una diramazione del progetto Bitcoin, ma a differenza del suo predecessore, può confermare i blocchi quattro volte più velocemente e ha un limite di erogazione di monete quattro volte superiore (8M).
  • Ripple: A differenza della maggior parte delle criptovalute, non utilizza la blockchain per raggiungere il consenso nella rete di transazioni. Hanno implementato un processo iterativo di consenso, questo la rende più veloce del Bitcoin, ma anche vulnerabile agli attacchi degli hacker.
  • Dash: Una rete a due livelli. Il primo livello è composto dagli esecutori del mining, che proteggono la rete e registrano le transazioni, mentre il secondo livello è composto dai nodi master, che ritrasmettono le transazioni e attivano le tipologie di transazione InstantSend e PrivateSend. Il primo livello è significativamente più veloce del Bitcoin, mentre il secondo livello è completamente anonimo.
  • BXP Chip Coin: La prima criptovaluta messicana. Da quest'anno, puoi utilizzarla, investire o scommettere sulla sua crescita.

Cosa puoi fare con le criptovalute?

Le valute digitali possono essere utilizzate dalle imprese e nel commercio. Puoi utilizzarle per:

Comprare prodotti

È possibile utilizzare le criptovalute per i pagamenti sia online che offline. È possibile utilizzare le criptovalute per pagare beni e servizi: hotel, voli, gioielli, applicazioni, ricambi per computer, ecc. come diverse transazioni online.

Puoi investire nelle criptovalute

Attualmente, le criptovalute sono considerate l'investimento più attraente e accessibile. La maggior parte delle persone le considerano delle occasioni ed investono senza alcuna esitazione. Ci sono diverse persone che affermano di essere diventate milionarie grazie ai loro investimenti nelle criptovalute.

Pagamenti commerciali

Le criptovalute possono essere accettate come metodo di pagamento, come avviene con i contanti. È possibile prelevare i contanti. Coin ATM Radar attualmente elenca circa 1.800 sportelli bancomat in 58 paesi.

Il mercato delle criptovalute in Messico è il più grande dell'America Latina. Le borse, le aziende elettroniche ed immobiliari utilizzano i Bitcoin e le altre criptovalute. Attualmente, nel paese tutte le tipologie di impresa accettano già questo metodo di pagamento e l'acquisto di beni è possibile anche in negozi di alimentari come il Seven Eleven.

Come possono essere ottenute le criptovalute?

Come possono essere ottenute le criptovalute?

I metodi più comuni per ottenere le criptovalute sono i seguenti: acquisto con valuta fiduciaria (corrente), ricezione in cambio di beni o servizi forniti, generazione tramite mining e prestito o scambio.

Acquisto

Quando acquisti o vendi le criptovalute, stai operando direttamente con tale asset. Come per qualsiasi investimento, per acquistare e vendere è necessaria una piattaforma di scambio, ti sarà richiesto di creare un conto e di conservare la criptovaluta nel tuo portafoglio. Per aprire una posizione sarà necessario inserire il valore complessivo dell'asset.

Per comprare e vendere le criptovalute, avrai bisogno di un accesso diretto ad una piattaforma di scambio. Se non si ha dimestichezza con questo ambiente, dovrai acquisire familiarità con la tecnologia coinvolta, nonché imparare a dare un senso ai dati mostrati.

Necessiterai anche di un conto personale per operare su una piattaforma di scambio. I conti sulle piattaforme di scambio possono avere queste caratteristiche:

Convalida lenta: ottenere un conto richiede solitamente un paio di giorni, sarete messi in coda in attesa dell'approvazione manuale.

Uso limitato: Appena aprirete un conto, probabilmente saranno limitati e potrete depositare solo alcune centinaia di dollari a settimana.

Costi gestionali: depositi e prelievi in genere comportano delle commissioni, alcune grandi piattaforme di scambio accettano solo i bonifici bancari, che possono richiedere diversi giorni per essere evasi.

Inoltre, alcune giovani società, che non possono vantare l'esperienza e le infrastrutture di anni di attività, possono essere lente nel risolvere le problematiche relative all'assistenza diretta ai clienti.

Trading

Quando si fa trading di CFD (contratti per differenza), ipotizzano su se il mercato scelto aumenterà o diminuirà in valore. I prezzi sono espressi nelle valute convenzionali, e non si acquista direttamente l'asset, quindi non si possiede la criptovaluta in oggetto.

I CFD sono strumenti a leva, consentono di aprire una posizione investendo una frazione del valore totale dell'operazione. In altre parole, è possibile ottenere un'importante esposizione su un mercato finanziario investendo una quantità di capitale relativamente piccola. È necessario ricordare che tale strumento può amplificare i profitti, ma può avere lo stesso effetto in caso di perdite.

Inoltre, dato che non sarà necessario accordarsi con una borsa, potrete investire in molto meno tempo.

Attualmente, con Libertex si può iniziare a fare trading in meno di cinque minuti, attraverso il nostro semplice modulo online di richiesta e verifica istantanea. Con il trading di criptovalute, non si opererà direttamente sul mercato sottostante: ci esporremo noi sul mercato a nome tuo. Ciò significa che non sarà necessario aprire e gestire un conto su una borsa.

Mining di criptovalute

Il mining di criptovalute consiste nell'elaborazione delle transazioni nel sistema delle valute digitali. Nel caso di Bitcoin, i record delle transazioni correnti, noti come blocchi, vengono aggiunti al record della transazione precedente, il meccanismo è noto come blockchain.

Come funziona la blockchain? Quando viene effettuata una transazione di criptovaluta point-to-point, tale transazione viene inviata a tutti gli utenti che eseguono un "full node". Questi utenti specifici, chiamati miner, tentano di risolvere un problema di crittografia utilizzando il software del "full node", se riescono a risolvere il problema possono aggiungere un "blocco" di transazioni nella contabilità generale. Chi per primo risolve il puzzle riceverà alcune monete, "appena estratte", come ricompensa. A volte i miner uniscono le proprie risorse di calcolo e condividono le monete estratte. Questa pratica è nota come "data mining pool" o "data mining". L'algoritmo si basa sul consenso. Se la maggior parte degli utenti che tenta di risolvere il puzzle invia gli stessi risultati per le transazioni in oggetto, allora la correttezza delle transazioni è confermata.

Una moneta digitale è definita dalla registrazione delle transazioni con firma digitale, dal momento della sua creazione. Il blocco è un'attività di test di un hash crittografato, creato con un processo di calcolo intensivo. I miner utilizzano un software che sfrutta le loro capacità di calcolo per risolvere gli algoritmi relativi alle transazioni. In cambio, ricevono un certo numero di monete digitali per ogni blocco generato. La blockchain non consente la duplicazione delle valute digitali; se non fosse così, una moneta digitale potrebbe essere falsificata copiando e incollando.

Originariamente, l'estrazione digitale delle monete veniva effettuata dalle CPU dei singoli computer, poiché più risorse permettevano una maggiore velocità, il che si traduceva in una maggiore redditività. Successivamente, l'estrazione è passata sotto il controllo di sistemi composti da numerose schede grafiche, quindi dai programmable gate arrays (FPGA) e infine dai specific application integrated circuits (ASIC), nel tentativo di risolvere più problemi con un minore utilizzo di energia elettrica.

A causa di una complessità in continua crescita, per i potenziali minatori diventava sempre più difficoltoso iniziare. La crescente difficoltà di risoluzione deriva da un meccanismo creato intenzionalmente per evitare l'inflazione. Per affrontare questo problema, le persone spesso lavorano in gruppi, costituendo dei "mining pool".

Inizialmente il mining di Bitcoin veniva compiuto da singoli individui e da piccole organizzazioni. A quei tempi, si poteva iniziare a minare con un singolo computer da gioco di fascia alta. Ad oggi, le maggiori organizzazioni di data mining possono impiegare decine di migliaia di computer specializzati ad alte prestazioni. Nel mondo dei malware, una delle minacce correnti più diffuse è il mining invisibile da parte dei bot; in questi casi il sistema di un utente estrae la valuta digitale all'insaputa del proprietario, mentre le criptovalute prodotte vengono inviate al proprietario di tale bot.

Conclusioni: pro e contro

Nella seguente tabella abbiamo raccolto i tutti i pro e i contro dei diversi metodi per ottenere le criptovalute. Si prega di tenere presente che tutte le tipologie di operazioni con le criptovalute comportano dei rischi.

 

 ProContro
L'acquisto

Ottieni la proprietà della criptovaluta
Puoi utilizzare la criptovaluta per acquistare prodotti o per pagare servizi

Devi pagare l'intero costo dell'operazione
Ci sono limiti sui depositi
Devi pagare le commissioni sui prelievi o sui trasferimenti

Trading

Puoi usare le criptovalute per acquistare prodotti o pagare servizi
Non devi pagare tasse sui profitti
Puoi iniziare ad operare istantaneamente, senza la necessità di aprire ulteriori conti
Non ci sono commissioni su depositi o prelievi
Non ci sono limitazioni sui depositi

Non possiedi la criptovaluta
Puoi perdere facilmente il controllo sull'importo dell'investimento

Mining di criptovalute

Possiedi direttamente la criptovaluta
L'unico capitale di cui hai bisogno è il capitale iniziale per acquistare i dispositivi per il mining

Alta concorrenza
Il numero di Bitcoin disponibili per il mining è limitato
La maggior parte dei Bitcoin è già stata estratta
I costi dell'elettricità e dell'hardware
Può essere necessario molto tempo prima di ottenere dei guadagni

* Tutti i tipi di operazioni in valuta comportano rischi. La perdita può superare il tuo deposito.

Considerazioni finali

Il futuro di cui parlavano gli scrittori di fantascienza del secolo scorso è arrivato! La valuta digitale, non è di proprietà di nessuno stato e non è controllata da nessuna entità, viene sfruttata al massimo per i pagamenti che non si basano su valute legali ed è uno strumento d'investimento per migliaia di utenti internet intraprendenti e lungimiranti.

Ci sono vantaggi importanti nell'investire nelle criptovalute: il mercato delle criptovalute è ancora relativamente giovane, e gli investitori più ottimisti stimano dei prezzi futuri per i quali risulterebbe un ottimo investimento comprare una delle maggiori criptovalute.

Le informazioni di cui sopra non devono essere considerate come un consiglio di investimento. Sono a scopo di conoscenza generale. Dovresti ricercare le informazioni necessarie prima di acquistare una qualsiasi criptovaluta.

Indietro