Skip to main content

AMC Entertainment Holdings, Inc. (AMC)

AMC Entertainment Holdings Inc. è una holding che fornisce servizi di intrattenimento con le sue società controllate. È la più grande catena di cinema del mondo, con 356 sale cinematografiche in Europa (per un totale di 2.866 schermi) e 620 negli Stati Uniti (7.967 schermi). Nel 2012 la società è stata acquisita per 2,5 miliardi di dollari dal conglomerato cinese Wanda Group, che ha investito 500 milioni di dollari nella modernizzazione della catena di sale cinematografiche. Nel settembre 2018, Silver Lake Partners ha acquistato il 32% delle azioni di AMC Entertainment Holdings Inc. per 600 milioni di dollari e ha ricevuto un posto nel consiglio di amministrazione della società.

Nello stesso anno, AMC Entertainment ha iniziato a sviluppare la propria attività online, offrendo film digitali on-demand a noleggio o acquisto. Tuttavia, anche il rapido sviluppo di questa linea di business non ha compensato completamente le perdite subite dalla catena di sale cinematografiche tradizionali. Piattaforme di intrattenimento online di maggior successo, come Nexflix, stavano allontanando gli spettatori da questi luoghi. 

Quando è iniziata la pandemia di coronavirus, la situazione è peggiorata. Il 18 marzo 2020 ha annunciato che avrebbe chiuso tutti i suoi cinema. Tuttavia, AMC Entertainment ha modernizzato i sistemi di filtraggio delle sue sale cinematografiche e le ha dotate di spruzzatori elettrostatici per disinfettare l'aria. Quando le restrizioni sulla quarantena sono state revocate, i cinema hanno riaperto. 

Nel gennaio 2021 sono state effettuate due ulteriori emissioni di azioni rispettivamente per 50 milioni e 44,4 milioni di azioni, oltre ai 287 milioni di azioni della società già in circolazione. Silver Lake ha acquistato le nuove azioni in cambio di un investimento di 500 milioni di dollari.

Opportunità di trading 

Il 3 giugno 2020, AMC Entertainment ha annunciato di avere "seri dubbi" sul fatto che sarebbe rimasta in attività se la pandemia si fosse protratta a lungo. Nell'ottobre 2020, la società ha dichiarato che "le risorse di cassa esistenti si sarebbero esaurite entro la fine del 2020 o l'inizio del 2021". 

Entro il 4 gennaio 2021, le azioni della società hanno toccato il minimo storico di 1,91$. Tuttavia, quando le restrizioni sul coronavirus sono state revocate e le entrate hanno iniziato a crescere, il prezzo delle azioni della società ha ricominciato a salire. Nei primi 6 mesi del 2021 è aumentato di oltre 20 volte!

La sua volatilità media intraday nel primo trimestre del 2021 è stata del 6.6%.