Skip to main content

Avvertenza sul rischio: I CFD sono strumenti complessi e presentano l'elevato rischio di perdere denaro rapidamente per via della leva. Il 73,77% dei conti degli investitori retail perde denaro quando scambia CFD con questo fornitore. Dovresti valutare se sei in possesso delle conoscenze sul funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di affrontare l'elevato rischio di perdere i tuoi soldi. Clicca qui per leggere la nostra Informativa sul Rischio completa.

Il 73,77% dei conti degli investitori retail perde denaro quando scambia CFD con questo fornitore.

usb-credit-suisse

UBS salva Credit Suisse, ma per quanto tempo?

Wed, 03/29/2023 - 14:15

Nel giro di pochi giorni dal crollo della Silicon Valley Bank e della Signature Bank, un altro colosso della finanza aziendale ha dovuto essere strappato alle fauci del fallimento in quella che è stata definita un'acquisizione "shotgun wedding". Il Credit Suisse, da tempo in disaccordo, ha finalmente fatto i conti con UBS, costretta ad assorbire la banca d'affari in difficoltà e i suoi 5.000 miliardi di dollari di asset investiti. Gli analisti più ottimisti sostengono che questo risultato mette finalmente la parola fine agli interrogativi sulla redditività di Credit Suisse, mentre i loro colleghi più pessimisti sottolineano i potenziali segnali di contagio, proprio come durante la crisi finanziaria del 2008, che potrebbero rappresentare una catastrofe per i già precari mercati finanziari del mondo. Quindi, chi ha ragione e cosa significa questo per i trader e gli investitori nel breve termine?

Il diavolo è nei dettagli

Il fallimento di SVB e Signature non è stato affatto una goccia nell'oceano: ora si trovano rispettivamente al secondo e al terzo posto nella classifica dei maggiori fallimenti bancari di tutti i tempi negli Stati Uniti. Tuttavia, la loro attività altamente speculativa, basata su prezzi azionari insostenibilmente alti nel 2020-2021, li ha resi particolarmente vulnerabili durante il prolungato mercato ribassista. Credit Suisse è tutta un'altra storia. Si tratta di un'istituzione nazionale svizzera con una storia che risale al 1856 e uno spettro di attività molto più ampio rispetto alle sue controparti statunitensi. Con i suoi principali investitori, tra cui la Saudi National Bank e la Qatari Investment Authority, il Credit Suisse è un attore globale di primo piano che esercita la sua influenza su un'ampia gamma di classi di asset e di business. Per questo motivo, il suo fallimento avrebbe avuto effetti di vasta portata sui mercati mondiali, ed è molto probabile che sia il motivo per cui non hanno permesso che facesse la stessa fine di SVP e Signature.

Sarà un lungo periodo

Potrebbe essere uno shock sapere che una banca con 167 anni di storia è fallita, ma il fallimento era già in atto da tempo. Negli ultimi due anni, il prezzo delle azioni del Credit Suisse era sceso dell'84%, mentre il suo nuovo proprietario UBS era riuscito a cementificare guadagni del 15% nello stesso periodo. L'anno scorso il Credit Suisse ha registrato una perdita di oltre 7 miliardi di dollari e, solo una settimana prima dell'eventuale acquisizione da 3 miliardi di dollari, era valutato appena 8 miliardi di dollari. In effetti, in mezzo al panico dei depositanti che hanno visto decine di miliardi di dollari ritirati ogni giorno, il governo svizzero ha concesso alla banca un prestito ponte di 54 miliardi di dollari, che ora sono stati tutti spesi. In effetti, la situazione è talmente grave che la Banca Nazionale Svizzera ha accettato di fornire altri 108 miliardi di dollari di finanziamenti a UBS per aumentare la liquidità del Credit Suisse nel lungo periodo. A seguito di questa disfatta, il prezzo delle azioni di UBS ha subito un calo di oltre il 10% solo nell'ultima settimana.

Perché preoccuparsi?

Molti sostengono che si tratta solo di tre banche con un eccesso di leva finanziaria, i cui polli sono tornati a casa e non c'è alcun segno di contagio più ampio come nel 2008. E se questo è certamente vero per SVB e Signature, Credit Suisse è una questione completamente diversa. I suoi azionisti hanno già perso oltre il 50% del loro investimento in seguito allo scambio azionario post acquisizione, mentre gli obbligazionisti AT1 della banca sono rimasti a bocca asciutta. È stato chiarito che la banca è ancora lontana dall'essere fuori pericolo e, con oltre 5.000 miliardi di dollari di asset investiti, un futuro crollo sarebbe assolutamente disastroso per i mercati di tutto il mondo. Questa perdita di principio da parte degli obbligazionisti AT1 ha già provocato un crollo sui mercati europei delle obbligazioni convertibili, che potrebbe portare a ulteriori problemi per il settore bancario in generale. Gli analisti prevedono inoltre un calo generale della domanda di asset di rischio fino al ritorno della fiducia. Al momento non c'è nulla di certo... e questo è parte del problema. Ma se un'altra grande banca si trova in difficoltà, potrebbe essere il momento di farsi prendere dal panico e prendere in considerazione la possibilità di aumentare la propria allocazione in oro.

Fai trading su qualsiasi trend con Libertex

Libertex, uno dei principali broker di CFD in Europa, offre condizioni competitive su un'ampia gamma di strumenti e classi di asset. Oltre ai CFD su singoli titoli azionari come Deutsche Bank, Goldman Sachs e Citigroup, e su una serie di indici ed ETF come S&P 500, DAX ed EURO STOXX 50. Forniamo anche CFD su oro e argento. Per maggiori informazioni o per creare un conto, visita il sito https://libertex.com/signup

 

Avviso di rischio: I CFD sono strumenti complessi e comportano un rischio elevato di perdere rapidamente denaro a causa della leva. L'89,1% dei conti degli investitori retail perde denaro quando scambia CFD con questo fornitore. Si applicano piccoli spread. Controlla i nostri spread sulla piattaforma. Valuta se hai capito come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere il tuo denaro.