Skip to main content

Avvertenza sul rischio: I CFD sono strumenti complessi e presentano l'elevato rischio di perdere denaro rapidamente per via della leva. Il 73,77% dei conti degli investitori retail perde denaro quando scambia CFD con questo fornitore. Dovresti valutare se sei in possesso delle conoscenze sul funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di affrontare l'elevato rischio di perdere i tuoi soldi. Clicca qui per leggere la nostra Informativa sul Rischio completa.

Il 73,77% dei conti degli investitori retail perde denaro quando scambia CFD con questo fornitore.

feet-on-gas

Non togliere il piede dall'acceleratore

Fri, 10/28/2022 - 05:31

Non sembra passato molto tempo da quando si parlava di una crisi energetica mai vista prima. Quando i prezzi del gas in Europa hanno superato i 300 euro per MWh nel mese di agosto, il mondo era terrorizzato dall'ecatombe che la stagione del riscaldamento avrebbe causato ai consumatori già in difficoltà. Ma ora, mentre il Vecchio Continente si prepara a riaccendere i suoi termosifoni, i future sul prezioso combustibile del gas naturale si aggirano intorno ai 100 euro per MWh, un livello che nessuno avrebbe previsto solo un paio di mesi fa. E non è tutto qui. Dopo che i prezzi della benzina sono più che raddoppiati, il petrolio Brent è sceso di quasi il 30% rispetto al suo massimo annuale di 127,98$. Quindi, quali sono i fattori alla base di questo apparentemente illogico (anche se gradito) calo dei costi del carburante e come possono i trader approfittare di questa tendenza?

Il cambiamento climatico alla riscossa

Per quanto grave possa essere il riscaldamento globale, quest'anno potrebbe aver salvato la pelle a molti europei. L'autunno mite e fuori stagione che abbiamo vissuto finora ha fatto sì che molte famiglie non abbiano ancora acceso il riscaldamento. Attualmente, le temperature in tutta l'Europa nord-occidentale, che comprende i maggiori consumatori del continente, Germania e Francia, sono superiori alla media di lungo periodo. Nel frattempo, le ultime previsioni parlano di valori ancora superiori alla norma fino all'inizio di novembre. Di conseguenza, si prevede che i prezzi del gas rimarranno bassi almeno fino al prossimo mese. Naturalmente, questo non significa che il peggio sia passato. Per nulla. Molti esperti hanno previsto un inverno insolitamente freddo. Per questo motivo, quando arriva il maltempo, non c'è nulla che impedisca ai prezzi del gas di salire alle stelle in assenza di una risoluzione a lungo termine dei problemi di approvvigionamento in corso.

Serbatoio pieno

Oltre al clima atipicamente caldo, ci sono ovviamente altri fattori in gioco. Mentre i prezzi aumentavano in modo incontrollato, l'Europa si è lanciata in una serie di acquisti per assicurarsi di non essere lasciata al freddo durante l'inverno. Di conseguenza, gli impianti di stoccaggio del gas dell'UE hanno raggiunto una capacità del 93% , il che significa che i governi europei non hanno dove mettere il gas naturale aggiuntivo che vorrebbero acquistare. E con la riduzione dell'uso del riscaldamento da parte dei consumatori, non sono nemmeno in grado di utilizzare alcune delle loro riserve esistenti e di sostituirle con il gas relativamente economico attualmente disponibile.

Tutto ciò ha fatto sì che la domanda di gas naturale sia ben al di sotto della media di questo periodo dell'anno, il che a sua volta sta facendo scendere i prezzi sul mercato libero. Di conseguenza, possiamo aspettarci che l'attuale tendenza al ribasso continui fino all'arrivo del freddo. Tutto sommato, sembra che la crisi che tutti si aspettavano in seguito al sabotaggio del gasdotto russo Nord Stream sia stata scongiurata... almeno per ora. Considerando la preparazione di molti paesi europei, un inverno mite potrebbe evitare un'altra impennata dei prezzi e forse farli scendere ancora un po'.

E gli Stati Uniti?

Con tutto questo parlare di Europa, è facile dimenticare che ci sono altri mercati chiave del gas naturale nel mondo. Gli Stati Uniti, ad esempio, sono uno dei principali produttori di questa risorsa e, dato che il gas russo probabilmente rappresenterà una quota molto minore del mix energetico di quest'inverno, i prezzi di questo paese hanno assunto un'importanza particolare quest'anno. L'andamento dei prezzi in percentuale negli Stati Uniti è stato abbastanza simile a quello dell'Europa, con il gas che ora costa il 40-50% in meno rispetto a due mesi fa. L'Henry Hub è attualmente scambiato a 5,17$ per 1 milione di BTU (0,3 MWh), un prezzo nettamente inferiore a quello disponibile in Europa in questo momento.

Anche dopo il recente calo, il prezzo del gas europeo è ancora quasi 20 volte superiore a quello della sua controparte statunitense. Se il trasporto non fosse stato così proibitivo dal punto di vista dei costi, avremmo potuto risolvere la crisi energetica piuttosto facilmente. Per gli americani comuni, i prezzi al dettaglio sono aumentati nell'ultimo anno o giù di lì, ma non è stato così drammatico come per gli europei. I prezzi statunitensi sono stati significativamente più alti dei livelli attuali per quasi dieci degli ultimi venti anni, mentre il TTF olandese mostra prezzi che sono circa quattro volte il prezzo medio storico per MWh. In un clima economico incerto come quello attuale, questa realtà è chiaramente insostenibile per l'UE e sicuramente favorirà la volontà politica di risolvere il conflitto geopolitico. 

Scambia CFD sul gas naturale con Libertex

Con l'instabilità politica ed economica in corso in tutto il mondo e l'inverno freddo alle porte, nessuno può sapere con certezza quale sarà la direzione dei mercati energetici nel breve-medio termine. Tuttavia, con Libertex, almeno puoi essere sicuro di avere l'opportunità di scambiare CFD legati al gas sia long che short per ottenere la massima diversificazione. L'ampia gamma di CFD di Libertex include l'indice sul gas naturale Henry Hub per coloro che preferiscono negoziare direttamente la materia prima sottostante. Offriamo anche un'ampia gamma di CFD su azioni legate all'energia, come Gazprom, Petrobras e Exxon Mobil. Dipende tutto da te! Approfitta dei piccoli spread e delle basse commissioni e fai trading con la nostra pluripremiata app. Per maggiori informazioni o per creare il tuo conto oggi stesso, visita il sito www.libertex.com

Avviso di rischio: I CFD sono strumenti complessi e presentano il rischio elevato di perdere rapidamente denaro a causa della leva. L'87,8% dei conti degli investitori retail perde denaro quando scabmaia CFD con questo fornitore. Dovresti valutare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere il tuo denaro.