Cosa sono le azioni blue chip?

Cosa sono le azioni blue chip?


21 Giu 2019

Il termine "Blue Chip” è spesso usato per indicare certi tipi di azioni. Ma non tutti sanno cosa siano effettivamente le azioni blue chip. In questo articolo, descriveremo le caratteristiche delle azioni blue chip, vedremo alcuni esempi e discuteremo le varie tecniche per fare trading su di esse.

Definizione: cosa sono le azioni blue chip?

Anche se non esiste una definizione precisa per i titoli blue chip, il termine è di solito usato per indicare le azioni di consolidate società di grandi dimensioni e profitti. In generale, si tratta di società che esistono da molto tempo, offrono prodotti e marche molto conosciuti e sono degli operatori leader nei mercati dei rispettivi settori. Inoltre, nella maggior parte dei casi tali società sono gruppi multinazionali con sedi in molti paesi in tutto il mondo.

Il termine "blue chip" è stato importato dal gergo del poker, poiché le blue chip nel poker sono le carte di maggior valore. Il termine è stato usato per la prima volta negli anni 20 del secolo scorso per indicare le azioni di consolidate società di grandi dimensioni e profitti.

La maggior parte dei titoli delle blue chip hanno una costante crescita di valore e sono considerate stabili. Inoltre offrono dividendi interessanti. Sono diversi dai titoli speculativi, la maggior parte dei quali sono volatili e non altrettanto profittabili.

Infine, quasi tutte le azioni blue chip sono incluse nei principali indici di borsa, quali Dow 30, S&P500 e FTSE 100.

Johnson and Johnson dal 1970 al 2019: un tipico grafico da blue chip
*Johnson and Johnson dal 1970 al 2019: un tipico grafico da blue chip

Alcuni esempi di azioni blue chip

Di seguito puoi trovare alcuni esempi di ben note azioni blue chip. Questa tabella mostra una vasta gamma di azioni in vari settori che sono considerate blue chip. Non sono necessariamente le blue chip più grandi ed importanti, ma rappresentano un campione significativo di vari settori.

SocietàPrezzo per azioneCapitalizzazione di mercato (miliardi)
Microsoft117,65$ 892$ 
Apple186,12$ 883$
Amazon1.761$ 852$ 
Johnson & Johnson137,60$369$ 
JP Morgan106,80$345$ 
Exxon Mobile80,87$ 343$ 
Visa154,59$ 336$ 
Walmart99,85$289$ 
Bank of America29,65$ 287$ 
Pfizer42,30$ 244$
Merck & Co.81,29$214$ 
The Boeing Company373,43$213$ 
Coca Cola45,46$ 196$
Walt Disney110$ 163$ 
McDonald's183$ 140$ 
Starbucks71,38$88$ 

Probabilmente conoscerai la maggior parte, se non tutte queste aziende. Potresti notare anche che sono leader nei rispettivi settori e la maggior parte ha più di 40 anni di attività.

Vantaggi e svantaggi degli investimenti in azioni blue chip

I marchi più noti che appartengono alle società blue chip
*I marchi più noti che appartengono alle società blue chip

È molto raro che aziende blue chip falliscano. Ciò significa che c'è meno rischio che il prezzo delle azioni di una società chip blu non si riprenda dopo un calo dei prezzi.

Si tratta di aziende che hanno un modello aziendale già solido e che hanno impiegato i propri utili per crescere ulteriormente. La maggior parte hanno anche un grande vantaggio competitivo . Ciò rende molto difficile per gli altri concorrenti acquisire le loro quote di mercato.

A differenza delle azioni blue chip, le azioni che non sono considerate blue chip sono spesso scambiate a prezzi che riflettono il loro potenziale futuro e non i profitti effettivi del momento. Se questi profitti non venissero realizzati, il prezzo delle azioni si adeguerebbero di conseguenza.

I grandi investitori istituzionali investono la maggior parte dei loro fondi in azioni blue chip e a loro piace comprare quando i prezzi scendono. Ciò riduce la volatilità di queste azioni e aumenta la loro liquidità.

Il più grande svantaggio delle società blue chip è che crescono meno velocemente delle aziende più piccole e in rapido sviluppo. Ogni anno esiste un gruppo di azioni (solitamente azioni di società del settore tecnologico) che supera le performance delle blue chips, sebbene questa performance sia accompagnata da una maggiore volatilità e rischio.

Infine, alcune società blue chip stanno fallendo. Il motivo potrebbe essere dovuto a cambiamenti nella tecnologia o nei trend di consumo. I produttori di fotocamere analogiche e produttori di automobili sono esempi di aziende che non sono più performanti come prima. Molte catene commerciali tradizionali sono attualmente in una spirale discendente.

Per questo motivo, i potenziali investitori dovrebbero sempre chiedersi se ci sarà un futuro per un dato settore prima di investire in una società in quel determinato settore.

Come investire in azioni blue chip?

Ci sono diversi modi per investire in blue chip. Oltre ad acquistare effettivamente le azioni, puoi anche acquistare CFD, futures, opzioni e persino opzioni binarie sulla rispettiva azione.

Clicca qui per saperne di più sul trading azionario.

Acquistare e possedere azioni blue chip

L'approccio tradizionale all'investimento in blue chip è quello di acquistare effettivamente le loro azioni e possederle per un lungo periodo di tempo. Ecco cosa fa Warren Buffet, il più famoso investitore del mondo.

Ci sono alcuni pro e contro seguendo questo approccio. Quando possiedi azioni in una società che produce profitti costanti nel tempo, la società reinvestirà tali profitti. Ciò può comportare maggiori ricavi per l'azienda, pertanto i profitti potrebbero salire molto facendo ciò.

Trading su azioni blue chip

Trading su azioni blue chip

Il trading attivo di azioni blue chip può essere molto redditizio, se fatto bene. Mentre il prezzo delle azioni delle società blue chip di solito non è così volatile, ci sono azioni speculative, che comportano un rischio molto maggiore.

La variazione del prezzo delle azioni delle blue chips è molto più prevedibile. Le azioni di queste aziende leader sono talvolta ipercomprate e troppo costose, il che porta ad un calo dei prezzi. Tuttavia, i grandi fondi istituzionali sono sempre alla ricerca di azioni blue chip se possono ottenerle ad un buon prezzo.

Come trader, devi solo aspettare che il prezzo scenda abbastanza e quindi assicurarti che il volume degli acquisti aumenti insieme al prezzo. Quando vedi un grosso volume di scambi, puoi dedurre che fondi istituzionali stanno acquistando a questo prezzo e questo significa che la probabilità che il prezzo delle azioni cali ulteriormente è ora molto più bassa. Ciò offre ai trader una scommessa asimmetrica, con un rischio al ribasso limitato ma con un potenziale rialzo significativamente maggiore.

I trader intelligenti possono potenzialmente realizzare profitti passando da una chip blu ad una più promettente. Loro acquistano ad un prezzo conveniente quando vedono un aumento del volume degli acquisti e poi aspettano fino a quando il prezzo non smette di salire. Poi cercano la prossima blue chip a basso prezzo che possono acquistare.

Contratti future

I Futures sono contratti derivati scambiati in borsa che consentono ai trader di aprire posizioni lunghe e corte con leva. I contratti futures possono essere scambiati su indici azionari, materie prime, obbligazioni e anche su titoli di blue chip di grandi dimensioni. Consentono ai trader di aumentare la dimensione delle loro posizioni senza investire grandi capitali. Ovviamente, questo tipo di trading aumenta sia i profitti che le perdite. Tuttavia, applicando una meticolosa gestione del rischio, può essere più redditizio dello scambiare direttamente azioni.

Il lato negativo dei contratti futures (oltre al rischio aumentato) è che la dimensione del contratto è solitamente troppo grande per la maggior parte dei clienti retail. Inoltre, nella maggior parte dei casi è richiesto un conto con un broker dedicato che scambia Futures.

Contratto per differenza (CFD)

I CFD sono un altro tipo di contratti derivati simili ai Futures, anche se non sono scambiati nelle borse. I CFD possono essere scambiati direttamente con banche e broker. Per molti altri aspetti sono simili ai contratti Futures, ma hanno dimensioni più ridotte; sono spesso di piccole dimensioni come un contratto azionario.

I CFD sono ideali per clienti e investitori retail. Permettono ai trader di fare trading a margine con leva, aprendo posizioni lunghe e corte. I CFD sono quindi l'ideale per coloro che vogliono attivamente scambiare azioni blue chip.

Exchange Traded Funds (ETF)

Gli ETF sono panieri di azioni e vengono scambiati in borsa, come le azioni che includono. Nella maggior parte dei casi, un ETF traccia indici quali Dow Jones Industrial Average, Nasdaq o FTSE 100.

Poiché la maggior parte dei principali indici del mercato azionario consistono principalmente in azioni blue chip, gli ETF offrono ai trader uno strumento per scambiare un gruppo di blue chip in un solo colpo. Gli ETF sono meno volatili e meno rischiosi delle singole azioni, ma possono anche essere scambiati tramite CFD e altri derivati con leva.

Opzioni binarie

Le opzioni binarie sono un altro tipo di derivati, ma hanno un rischio limitato nel caso in cui tu sia l'acquirente. Un'opzione binaria è come una scommessa sul fatto che qualcosa accada o no. Pertanto, ciò ti genererà un grande profitto o una perdita. Questi strumenti finanziari possono essere scambiati su mercati diversi e su diversi periodi di tempo.

Per coloro che amano scommettere se il prezzo delle azioni delle blue chips raggiungerà un determinato livello in un dato momento o data, le opzioni binarie potrebbero essere una valida opzione. Tuttavia, è sempre consigliabile cautela e una ragionevole strategia di gestione del rischio.

Riepilogo

Le blue chip possono generare guadagni costanti nel tempo, ma offrono anche grandi opportunità di trading per i trader attivi. Ci sono anche numerosi strumenti che consentono agli utenti di fare trading sulle blue chip, in base al proprio stile personale di trading.

Libertex è un broker e una piattaforma di trading che offre CFD su 50 titoli americani ed europei, molti dei quali sono considerati blue chip. Inoltre, i clienti possono scambiare CFD su materie prime, indici, ETF e criptovalute con una leva massima di 30. Per provare a fare trading su azioni blue chip senza rischiare capitale reale, puoi sempre aprire un conto demo.

Perché vale la pena scambiare CFD con Libertex?

Fondata nel 1997, Libertex è oggi un'affidabile società il cui brand è apprezzato a livello internazionale grazie a oltre 20 anni di esperienza sui mercati finanziari e nel settore del trading online, con clienti in oltre 110 paesi. Anno dopo anno la società consolida la propria posizione di operatore leader sui mercati in cui è tradizionalmente presente, ma anche in nuovi mercati in cui si espande grazie ai propri prodotti e servizi innovativi.

  • Broker CFD dotato di licenza e regolamentato
  • 2,2 milioni di clienti in tutto il mondo
  • Più di 240 asset negoziabili
  • Copertura di 27 paesi
  • 30 premi internazionali

Vantaggi di fare trading sui CFD con Libertex

  • Piattaforme di facile uso e velocissime
  • Leva fino a 1:30 per clienti al dettaglio e fino a 1:600 per clienti professionali
  • 50% di sconto sulle commissioni per i nuovi trader
  • Spread nulli

Indietro

Opera con Libertex!

Registrati a Libertex e inizia a operare!

REGISTRATI
Indice